Come calcolare il peso ideale e rimettersi in forma

0
- Annuncio pubblicitario -









Quante volte hai detto “da lunedì mi metto a dieta” ma poi non lo hai fatto? Capita a tutti, ma l’importante è non farsi sopraffare dal senso di colpa. Se avverti di non sentirti a tuo agio con la tua forma fisica ed anche la tua salute ne sta risentendo, probabilmente è il momento di intraprendere un percorso guidato per ritrovare la forma perduta.

Una delle prime cose da fare è capire, attraverso un confronto tra peso e altezza, come calcolare il tuo peso ideale. Te ne parliamo qui di seguito.

Prima però, sapevi che ogni corpo può essere associato ad una forma? In questo video ti parliamo delle forme del corpo e come poterle valorizzare.

- Annuncio pubblicitario -









Cosa si intende per peso ideale?

Per scoprire come calcolare il peso ideale, bisogna rifarsi a delle formule matematiche sviluppate dopo anni di analisi riguardo il corpo umano maschile e femminile, il loro peso e l’altezza a seconda dell’età.

Questi studi hanno portato a stilare una tabella con dei valori per poi verificare, una volta ottenuto il dato, se ci si trova nella fascia del normopeso, del sottopeso oppure del sovrappeso.

Prima di continuare vogliamo raccomandarti di non fare confusione tra peso ideale e peso forma. Quest’ultimo infatti è considerato il peso capace di donare la massima sensazione di benessere, ma non per forza deve coincidere con il peso ideale.

© GettyImages

Come calcolare il peso ideale: le formule

Ecco una serie di formule famose per arrivare al calcolo del peso ideale. Tieni in considerazione che si tratta di stime e quindi non devi prendere i dati come assoluti. Solo attraverso una visita dal medico competente, dietologo o nutrizionista, potrete delineare insieme quello che è per te il peso ideale.

Calcola il tuo peso ideale con una di queste formule.

  • Formula di Lorenz

E’ una delle più utilizzate ma non tiene conto dell’età e non si adatta bene a soggetti scheletrici.
Peso ideale Uomini = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/4
Peso ideale Donne = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/2

  • Formula di Broca

E’ una delle più semplici ma tiene conto solo dell’altezza senza rapportarla al peso.
Peso ideale Maschi = altezza in cm – 100
Peso ideale Femmine = altezza in cm – 104

  • Formula di Wan der Vael

Peso ideale Uomini = (altezza in cm – 150) x 0,75 + 50
Peso ideale Donne = (altezza in cm – 150) x 0,6 + 50

© GettyImages

  • Formula di Berthean

Non distingue tra uomo e donna
Peso ideale = 0,8 x (altezza in cm – 100) + età/2

  • Formula di Perrault

Non tiene conto del sesso
Peso ideale = Altezza in cm – 100 + età/10 x 0,9

  • Formula di Keys

Peso ideale Uomini = (altezza in m)² x 22,1
Peso ideale Donne = (altezza in m)² x 20,6

  • Formula di Travia

Non fa distinzione tra sesso maschile e sesso femminile
Peso ideale = (1,012 x altezza in cm) – 107,5

  • Formula di Livi

Non differenzia il sesso maschile e femminile
Peso ideale = (2,37 x altezza in m)3

  • Formula di Buffon, Roher e Bardeen

Peso ideale Uomini = (1,40 x altezza in dm3)/100
Peso ideale Donna = (135 x altezza in dm3)/100

© GettyImages

Calcolo del BMI

L‘indice di massa corporea (BMI o IMC) è un valore che permette di schierare l’individuo in una delle seguenti fasce:

  • sottopeso
  • normopeso
  • sovrappeso
  • obeso
  • obeso grave

Ecco il calcolo da fare per arrivare al valore di BMI: peso/altezza x altezza.
Questa invece la tabella di valori dove confrontare il nostro risultato.

BMI STATO
SOTTOPESO
18,5 – 25 NORMOPESO
25 – 30 SOVRAPPESO
30 – 40 OBESO
> 40 OBESO GRAVE

Il peso ideale per il benessere di mente e corpo

Mantenere un corpo sano e preoccuparsi della propria forma fisica è molto importante soprattutto per scongiurare malattie anche gravi che coinvolgono tutto l’organismo: malattie cardiocircolatorie, ipertensione, ipercolesterolemia, malattie articolari.

Essere molto distanti dal raggiungimento del peso ideale fa male anche alla psiche con l’avvento di disturbi come la depressione e l’ansia. Prendersi cura di sè e vedere i risultati nel tempo accresce l’autostima e migliora l’umore, portandoci a fare sempre meglio.

Nei casi più gravi è bene rivolgersi ad un esperto per capire le cause che hanno portato malessere del corpo e malessere psicologico a coincidere.

© GettyImages

Raggiungere e mantenere il peso ideale

Dopo aver scoperto come calcolare il peso ideale, è arrivato il momento di raggiungerlo e soprattutto mantenerlo. Non è facile, bisogna agire sin da subito su abitudini scorrette: alimentazione non adeguata e movimento fisico minino o nullo.

Per prima cosa in base al calcolo che avrai effettuato, sarai in grado di dire se il tuo indice di massa corporea (indicato con le sigle IMC oppure BMI) si colloca nella fascia del sottopeso, del sovrappeso o del normopeso. In base a questo potrà essere delineata la giusta strategia per aumentare o diminuire le calorie ingerite oltre che accelerare l’attività sportiva, o se serve, interrompere del tutto lo sport che si sta praticando (a volte effettuare troppo sport può nuocere al fisico).

E’ molto importante non fossilizzarsi sul valore risultato dal calcolo del peso ideale, si tratta infatti di un numero da prendere con le dovute cautele, le variazioni di 2 o 3 chilogrammi rispetto a quel numero sono assolutamente normali e molto soggettive.

© GettyImages

Stile di vita e peso ideale

Il rischio di obesità è ciò che maggiormente affligge il mondo moderno, mettendo a rischio la salute di milioni di persone, ed è dovuto a tutta una serie di abitudini sbagliate che nel tempo si sono radicate sempre di più:

  • preferiamo la macchina piuttosto che fare un pezzo di strada a piedi
  • ci facciamo spedire la spesa a casa senza l’incombenza di recarci al supermercato
  • passiamo tante ore davanti a pc e smartphone spesso in posizioni scorrette che incidono sulla postura e sui relativi dolori articolari
  • mangiamo spesso cibo artificiale grasso e pieno di conservanti solo perchè è già pronto e non dobbiamo cucinare

Questi sono solo alcuni esempi, ma portano irrimediabilmente ad innalzare il rischio di obesità sia negli uomini che nelle donne compromettendo la loro salute.

La cosa principale da fare è intervenire sulle calorie che di solito assumiamo durante la giornata oltre che sulla quaità degli alimenti che acquistiamo: questo è l’unico modo per raggiungere il peso ideale e poi riuscire e mantenerlo costante nel tempo.

© GettyImages

Il corpo umano è composto sia da massa grassa che da massa magra in percentuali differenti. In alcuni soggetti può prevalere la massa magra rispetto a quella grassa o viceversa, inoltre il grasso corporeo che è localizzato in punti specifici, in seguito ad aumento di peso può intensificarsi. Cosa fare?

Devi stimare il tuo fabbisogno calorico in base all’indice di massa corporea (BMI o IMC) e considerare anche il lavoro che svolgi e che quindi occupa gran parte della tua giornata; nel calcolo annota anche l’altezza, l’età e il livello di attività fisica che effettui durante la settimana.

Il fabbisogno energetico quotidiano rappresenta la quantità giornaliera di calorie che consente di raggiungere gradualmente il peso forma se il peso attuale è superiore (dieta ipocalorica) o inferiore (dieta ipercalorica).

- Annuncio pubblicitario -