William e Kate, com’erano all’inizio della loro storia d’amore? Parla l’ex maggiordomo

0
- Annuncio pubblicitario -
Kate e William figli

La coppia reale più affiatata, composta dai neo principi di Galles William e Kate, riesce sempre a far parlare di sé, dando inevitabilmente notizia. Sposati da undici anni e diventati genitori di tre figli, pare che per loro il tempo e la complicità non cambi mai: più complici che mai, appaiono sempre pienamente innamorati. Ma come erano i due sposi e reali agli inizi della loro love story nata tra le mura della St. Andrews University? Uno degli ex maggiordomi reali rivela novità su una delle più conosciute e amate coppie reali.

LEGGI ANCHE >Re Carlo III, la data dell’incoronazione è ufficiale: ecco quando sarà

William e Kate storia d’amore: com’era la coppia prima del matrimonio?

William e Kate pare fossero una coppia estremamente ordinaria. Grant Harrold, l’attuale ex maggiordomo reale afferma: “Erano come due fidanzati qualsiasi. Sembra pazzesco dirlo, considerando di chi stiamo parlando, però è proprio così.” Una conferma al fatto che i due, prima di essere reali con dei doveri istituzionali, siano persone e come tali abbiano comportamenti normali! Il maggiordomo, inserviente reale di Carlo dal 2005 al 2011, stravedeva per la coppia che tendeva ad incrociare spesso per i corridoi di Highgrove House.

William e Kate, com'erano all'inizio della loro storia d'amore? Parla l'ex maggiordomo
Foto: IPA

 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio Pubblicitario -

LEGGI ANCHE >Avanti il prossimo! L’ennesimo licenziamento di Re Carlo: vittima la stylist di Elisabetta II

Il maggiordomo ha speso solo parole belle e gentili per la principessa del Galles che definisce come “ragazza particolarmente con i piedi per terra, molto educata ma assolutamente anche scherzosa, divertente e amichevole.” Trattamento, quello di Kate, riservato non solo a lui, ma all’interno staff della royal family. Tuttavia il maggiordomo non tralascia il discorso William, che riempie di complimenti. Il rapporto con il principe non era da meno: era affettuoso come la sua attuale moglie, a detta di Grant, il principe lo chiamava per avere consigli. I due avevano costruito non solo un rapporto lavorativo con il maggiordomo, ma anche e soprattutto un rapporto d’affetto personale, proponendo pure all’allora maggiordomo di andare in viaggio con loro.


LEGGI ANCHE >Problemi a corte per Harry e Meghan: lo staff di Buckingham Palace non vuole più incontrarli

William e Kate come si sono conosciuti?

La loro storia d’amore è nata normalmente, senza cerimonie o presentazioni ufficiali, bensì all’università. Dalla conoscenza, alle divergenze sul futuro causa della prima rottura fra i due nel 2007, al loro successivo periodo di vita da single ma innamorati perdutamente l’una dell’altro, fino ad arrivare (dopo dieci mesi dalla loro rottura) ad un ritorno di fiamma che poi si è trasformato, inevitabilmente, in un matrimonio all’altezza della più bella fiaba. Una storia, la loro, perdutamente normale.

 

Kate e William Giamaica
Kate e William in Giamaica – Foto: Backgrid / IPA
- Annuncio pubblicitario -
Articolo precedenteBelen, Luna Marì non è sua figlia: la sconvolgente teoria di TikTok
Prossimo articoloChi è Lady Louise Windsor, l’arma segreta della monarchia inglese
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!