L’Animalier: una storica tendenza

0
Tendenza Animalier
- Annuncio pubblicitario -








 La stampa jungle ha origine preistoriche, infatti fin dall’inizio dei suoi giorni l’uomo utilizzava l’animalier in versione pelli avvolte al corpo, cappotti maculati e copricapi il tutto per dimostrare il proprio potere e forza di spiritualità. La donna in sembianze ferine invece, risultava pericolosa, affascinante, instabile e provocante, anche definita come una “mangiauomini”.



Il primo utilizzo ufficiale avvenuto nell’alta moda risale al 1947, quando Christian Dior fece sfilare per la prima volta capi animalier, rivoluzionando non solo il settore ma anche tutti gli stilisti contemporanei. Il successo è avvenuto in tutte le sue forme: zebrato, tigrato, leopardato, pitonato ecc. fino ad arrivare ad oggi.

- Annuncio Pubblicitario -


Tendenza Animalier

La tendenza sarà quindi la riscoperta dei temi esotici, delle stampe animalier, sia con colori naturali che con scelta cromatica più audace, che renda ogni pezzo unico e originale. Oggi la donna animalier è diversa, è sensuale e romantica, una donna che ama osare ma con un tocco di eleganza. Vediamo allora alcuni look tra capispalla, pantaloni, giacche, gonne, camicie e abiti per questo inverno 2021 su cui prendere spunto.



- Annuncio pubblicitario -








LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.