Lady Diana, uno dei suoi gioielli più singolari verrà messo all’asta: quale?

0
- Annuncio pubblicitario -
lady d regina elisabetta

Uno dei gioielli più originali della Principessa del Galles verrà messo all’asta il 6 gennaio 2023 a Londra. Si tratta della preziosa croce di Attallah, indossata per la prima volta da Diana al Charity Gala Evening On Behalf Of Birthright del 27 ottobre 1987. Un pezzo decisamente raro che attirerà senza dubbio l’attenzione di numerosi collezionisti, reali e fan di Lady D che desiderano conservare e condividere parte della sua storia. Stando alle stime, serviranno tra le 80 e le 120mila sterline per accaparrarsi il prezioso gioiello. Una cifra senza dubbio destinata a salire, considerando anche il valore emozionale dell’oggetto: ad indossare la croce fu infatti solo ed esclusivamente Diana ed il ciondolo non fu mai più visto dopo la sua morte.

LEGGI ANCHE > Kate Middleton, il primo look sfoggiato negli Stati Uniti è un omaggio a Lady Diana: la foto


Lady Diana gioielli: la storia della croce di Attallah

Creata negli anni ’20 dall’allora gioielliere di corte Garrand, si sa poco del prezioso gioiello dallo stile fleurée. La croce, dal peso di circa 5,25 carati, è contraddistinta da una serie di ametiste a taglio quadrato e diamanti dal taglio circolare. I dettagli floreali e gli insoliti colori rendevano questo pezzo un concentrato di bellezza e audacia. Tuttavia il gioiello non è mai appartenuto realmente a Lady D. Il vero proprietario era infatti Naim Attallah, proprietario della gioielleria Garrand. Ma il rapporto che legava il gioielliere alla Principessa era molto forte. “La Principessa Diana e mio padre erano amici e ricordo che veniva spesso a trovarlo nello storico negozio Garrard di Regent Street, e chiedeva in prestito il ciondolo in diverse occasioni” ha detto Ramsay Attallah, attuale proprietario della croce.

Lady Diana
Foto: Terry Fincher/Princess Diana Archive/Getty Images

 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio Pubblicitario -

LEGGI ANCHE > Il fantasma di Lady Diana ha infestato Windsor. Parola di una sensitiva

Madrina di Brthright dal 1984, l’occasione più celebre in cui Diana indosso la collana fu senza dubbio il gala di beneficienza dell’associazione. Abbinato ad un lungo abito dai colori scuri di Catherine Walker con tanto di gorgiera, l’inusuale mise gothic in stile elisabettiano venne resa ancora più drammatica dalla croce pendente dal collo di Lady D. “Questo insolito ciondolo è il simbolo della crescente sicurezza di sé della Principessa nelle sue scelte sartoriali e di gioielli, in quel particolare momento della sua vita” ha raccontato Kristian Spofforth, Head of Jewellery di Sotheby’s London.

LEGGI ANCHE > Come sarebbe oggi Lady Diana? L’Intelligenza Artificiale riporta le celebs in vita

Lady Diana auto: il veicolo è stato venduto di recente

Anche la Ford Escort Lady con cui Diana era solita girare tra le  strade di Londra è stata messa all’asta quest’anno. Regalatagli da Carlo nell’estate dell’81, si dice che in realtà Diana avesse esplicitamente richiesto una Ford Escort 1.6i Cabriolet rossa, ritenuta però troppo appariscente e poco sicura per una futura principessa. La storica auto, messa all’asta lo scorso 27 agosto, era un pezzo talmente moderno all’epoca, da rendere ugualmente moderna la famiglia reale britannica.

- Annuncio pubblicitario -
Articolo precedenteBassa tolleranza alla frustrazione, una bomba a orologeria emotiva
Prossimo articoloAurora Ramazzotti, un Natale davvero speciale: il regalo di Goffredo preannuncia i fiori d’arancio?
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!