Cos’è una persona resiliente?

0
- Annuncio pubblicitario -

persona resiliente

La resilienza è la capacità di affrontare le avversità senza crollare e addirittura uscirne rafforzati, con una rinnovata fiducia nelle nostre potenzialità per affrontare il futuro. Indubbiamente, è un’abilità essenziale perché non solo ci permette di affrontare problemi e conflitti con meno stress, ma riduce anche il livello di angoscia e disagio permettendoci di mantenere un livello minimo di funzionamento.

Gli psicologi hanno passato anni ad analizzare i comportamenti delle persone resilienti per trovare un terreno comune. Hanno scoperto una serie di caratteristiche delle persone resilienti che consentono loro di affrontare meglio le avversità. È una combinazione di abilità sociali e di problem solving, nonché di autogestione emotiva e proiezione nel futuro che consente loro di affrontare i problemi con maggiore integrità e trovare la forza nel mezzo della tempesta.

Cosa caratterizza una persona resiliente?

1. Sensazione di autoefficacia. La resilienza deriva, in larga misura, dalla sicurezza e dalla fiducia nelle nostre capacità di risolvere i problemi. Infatti, le persone che hanno subito un trauma importante e sono state in grado di superarlo da sole hanno maggiori probabilità di affrontare con successo i problemi futuri e di trovare gli strumenti per risolverli perché sono più sicure delle loro capacità per affrontarli.

2. Conoscenza profonda di sé. Una persona resiliente non è un ottimista ingenuo, ma piuttosto ha un’immagine di sé abbastanza obiettiva. Conosce i suoi punti di forza e le potenzialità, nonché le sue debolezze e carenze. Questo gli consente di compensare i suoi punti deboli per affrontare meglio le avversità.

- Annuncio pubblicitario -

3. Locus di controllo interno. È la tendenza a interpretare i risultati come una diretta conseguenza delle nostre azioni, in modo che siano sotto il nostro controllo, invece di pensare che siano dovuti a forze esterne. Il locus of control interno aiuta la persona resiliente a farsi carico della propria vita anche nei momenti peggiori e ad assumersi la responsabilità delle proprie decisioni.

4. Creatività e intuizione. Le persone resilienti usano anche la creatività per risolvere problemi e conflitti. Sono in grado di adottare diversi punti di vista e trovare idee nuove che portano a soluzioni originali. Spesso questo significa anche seguire le indicazioni dell’intuizione e avere fantasia, soprattutto in situazioni di stress.



5. Flessibilità. È la capacità di adattarsi a contesti e interlocutori diversi senza perdere la nostra identità. Le persone resilienti sono flessibili come il giunco, invece di mostrare la resistenza ferrea della quercia, che consente loro di fluire meglio quando le cose vanno male. Sono capaci di adattarsi alle circostanze, ma senza perdere la loro essenza.

6. Senso dell’umorismo. È la capacità di mantenere il sorriso anche in mezzo alle avversità e di fare buon viso a cattiva sorte. Una persona resiliente sarà in grado di affrontare i problemi con senso dell’umorismo e, soprattutto, di ridere di se stessa, un’abilità che l’aiuterà a sdrammatizzare e persino ad assumere una distanza psicologica dalla situazione.

7. Proiezione ottimistica nel futuro. Resilienza non significa vedere tutto rosa. Ci rendiamo conto dei problemi e ne comprendiamo la complessità e l’impatto, ma anche così possiamo essere in grado di fissare nuovi obiettivi per il futuro e, soprattutto, trovare le strategie più appropriate per raggiungerli. Una persona resiliente sa che, per quanto oscuro sia il suo presente, il sole può tornare a splendere nel suo futuro.

- Annuncio Pubblicitario -


8. Abilità comunicative. Una delle caratteristiche delle persone resilienti è che sono in grado di connettersi con gli altri e chiedere aiuto. Non generano pietà, ma sanno esprimere i propri sentimenti ed emozioni, in modo che gli altri percepiscano quella vulnerabilità e siano più disposti ad aiutarli. Questo permette loro di costruire una solida rete di supporto per affrontare i momenti più difficili.

9. Aspettative realistiche. Le persone resilienti sono realistiche. Non chiedono le pere all’olmo. Sono in grado di valutare con obiettività la possibilità che certi eventi si realizzino, in modo da poter stabilire piani validi per il futuro e ridurre al minimo le possibilità di provare frustrazione.

10. Motivazione interna. La resilienza implica, in gran parte, essere in grado di trovare gli stimoli giusti per agire e andare avanti quando tutto sembra essere contro di noi. Le persone resilienti trovano la forza e le ragioni per combattere dentro di sé, quindi sono meno dipendenti dai cambiamenti esterni.

11. Perseveranza. Una delle caratteristiche delle persone resilienti è che sono in grado di perseverare nel raggiungere i propri obiettivi, nonostante i contrattempi. Gli ostacoli, infatti, diventano una sfida che li spinge a continuare. Queste persone non considerano i problemi come insidie ​​sulla strada ma piuttosto come sfide da risolvere.

12. Desiderio di eccellere. Un’altra caratteristica delle persone resilienti è il desiderio di migliorare, crescere e perfezionare costantemente le competenze acquisite. Non sono persone che si accontentano facilmente, ma che cercano sempre di fare un passo in più per espandere i propri limiti ed uscire dalla propria zona di comfort. Questo atteggiamento li predispone positivamente ad affrontare i problemi.

13. Obiettivi chiari. “Non c’è vento favorevole per la nave che non sa dove sta andando”, disse Seneca molti secoli fa. Avere una destinazione chiara è particolarmente importante in tempi burrascosi perché ci permette di concentrarci sull’obiettivo. Ecco perché le persone resilienti tengono sempre a mente i propri sogni e obiettivi. Sono consapevoli che il percorso può essere modificato o allungato, ma non la meta che desiderano raggiungere. Questo dà loro un’enorme forza per evitare gli ostacoli.

14. Coerenza. Le persone resilienti sono anche coerenti. Sanno cosa vogliono e prendono decisioni per realizzarlo. Hanno chiaro il senso della loro vita e, invece di lasciarsi trasportare, mantengono la rotta allineandosi ai loro valori e sogni. Sono persone indipendenti che agiscono secondo i propri codici, senza essere eccessivamente condizionate dagli altri.

15. Produrre cambiamenti. La resilienza non è solo un atteggiamento, è anche un comportamento. Le persone resilienti sono in grado di riconoscere i propri comportamenti funzionali e disfunzionali per applicare i cambiamenti necessari e trovare soluzioni efficaci. Mentre gli altri restano a piangere sul latte versato o cadono nel vittimismo, una persona resiliente si precipiterà a rimettere insieme i pezzi rotti.

La entrada Cos’è una persona resiliente? se publicó primero en Angolo della Psicologia.

- Annuncio pubblicitario -

Articolo precedenteKaty Perry, spacco vertiginoso per i 20 anni di American Idol
Prossimo articoloFestival del Cinema di Roma: il savoir-faire delle dive “burlesque” conquista il Red Carpet
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!