Perché tutti fanno dolci durante la quarantena? La risposta della psicologia

0
- Annuncio pubblicitario -
Maria AntoniettaMaria Antonietta dolci

Avete l’impressione di vedere sui social un sacco di torte home made? Non è solo per noia. Ecco perché tutti fanno dolci durante la quarantena

Da quando siamo in quarantena, amici e persone che seguiamo su Instagram e Facebook sembrano essersi tutti trasformati in food blogger specializzati in dessert e dispensano di continuo Ig stories con ricette da seguire passo per passo o immagini del risultato per far venire l’acquolina in bocca.

** 30 attività da fare a casa in questi giorni di quarantena **

Ognuno lo fa seguendo lo stile di vita che lo caratterizza: dolci fit per sfamare la voglia di zucchero con poche calorie, merende ideali per bambini (e adulti), cake design per chi è sempre attento alla fotogenia dei suoi piatti.


** Quarantena, 8 cose utili da fare in casa (che avete sempre rimandato) **

- Annuncio pubblicitario -

In ogni caso, sempre di dolci si tratta.

E sapete perché sono proprio i dolci i protagonisti di questa quarantena? Ci sono dei motivi psicologici ben precisi per cui questo succede.

(Continua sotto la foto)

bradley cooper cucina

Lo zucchero ha un effetto consolatorio

Il sapore di zucchero che le nostre papille gustative percepiscono ha un effetto calmante e consolatorio.

** Compleanno in quarantena: 11 idee originali per festeggiare (anche) a distanza **

Non è un caso se quando vogliamo premiarci pensiamo a un dolce e non all’insalata, mangiare una fetta di torta abbraccia i sensi e lo spirito.

Insomma se mangiamo cibi dolci ci sentiamo coccolati e sappiamo bene quanto ne abbiamo bisogno in questo momento.

- Annuncio Pubblicitario -

Catherine Zeta Jones dolci

I dolci migliorano l’umore

I dolci mettono in circolo sostanze chimiche in grado di migliorare l’umore.

** 4 trucchi psicologici per sopravvivere alla quarantena senza impazzire **

Ad esempio è il caso del cioccolato che agisce innalzando i livelli di serotonina, ormone che regola l’umore e allontana gli stati emotivi negativi.

Attenzione a non esagerare: lo zucchero può anche creare una sorta di dipendenza, per questo motivo sono raccomandate piccole porzioni e un’alimentazione sana.

Si, anche (e soprattutto) durante la quarantena.

Maryl Streep chep

Abbassa lo stress da isolamento

L’isolamento ci sta portando a una situazione di stress che si protrae nel tempo.

** “Non ho voglia di fare niente”: ecco perché la quarantena toglie la voglia di fare **

Oltre all’effetto che le sostanze zuccherine hanno sulla nostra mente, è anche l’atto in sé della preparazione del dolce che ci fa sentire bene.

Cucinare infatti ci permette di stare ancorati a quello che stiamo facendo, all’atto pratico insomma e a non lasciare che i pensieri prendano il sopravvento.

Mentre prepariamo una torta riusciamo a staccare la mente ed abbassare lo stress.

Ratatouille

Fare dolci avvicina agli altri

Fare un dolce, sperimentare una nuova ricetta o crearne una con la propria fantasia permette anche di avvicinarsi ai nostri compagni di isolamento.

** Quarantena: 5 idee alternative per restare vicini alle persone che amiamo (anche rimanendo a distanza **

Che sia il fidanzato, la sorella o i genitori poco cambia: mentre cucinate il dessert state creando qualcosa che poi condividerete con i vostri cari.

Diventa così un modo per prendervene cura e per vivere un momento piacevole insieme.

Quando proverete una volta –e riceverete tanti complimenti- ne sarete così gratificati che questa sensazione agirà da rinforzo e così presto vi ritroverete con la voglia di una nuova ricetta da sperimentare e condividere.

Provare per credere!

The post Perché tutti fanno dolci durante la quarantena? La risposta della psicologia appeared first on Grazia.

- Annuncio pubblicitario -