#IoRestoACasa e faccio del bene: ecco le iniziative solidali del mondo della moda (e come dare una mano!)

0
- Annuncio pubblicitario -

Tutti i big della moda e dei social che stanno dando il loro contributo alla lotta al Coronavirus e come sostenere le loro iniziative!

Come la storia e l’esperienza ci insegnano, in situazioni di emergenza e difficoltà la nostra Italia si dimostra un paese altruista. 

Qualche anno fa, la CaF, Charities Aid Foundation, ci classificò tra i 10 paesi più generosi al mondo accanto a colossi come Usa e Canada, e questi giorni di allarme Covid-19 lo stanno dimostrando ancora di più.  

La fashion industry poi, uno dei settori maggiormente colpiti da questa pandemia, si è da subito schierata in prima linea per supportare gli ospedali italiani e combattere il virus che sta mettendo in ginocchio l’Italia. 

Tantissimi big della moda hanno dato il buon esempio devolvendo a favore della ricerca, della costruzione di impianti ospedalieri e e dell’acquisto di nuove attrezzature. 

- Annuncio pubblicitario -

Re Giorgio Armani è stato uno dei primi, dopo aver sfilato a porte chiuse, a donare 1 milione e 250 mila euro a favore degli ospedali San Raffaele, Luigi Sacco di Milano, Spallanzani di Roma e protezione civile.

Dopo Armani, le donazioni dalla moda sono state tantissime… 

La holding Benetton ha donato la straordinaria cifra di 3 milioni di euro per sostenere l’emergenza di quattro ospedali italiani, Ca’Foncello di Treviso, Luigi Sacco di Milano, Spallanzani e Gemelli di Roma. 

La fondazione Carla Fendi ha devoluto 100.000 da destinare all’acquisto di ventilatori meccanici per il policlinico Gemelli di Roma.

La famiglia Versace ha donato €200.000 al dipartimento di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Il gruppo Kering, con i suoi marchi, italiani e non, ha donato 2 milioni di euro da destinare alle principali realtà ed organizzazioni sanitarie del paese tra Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio.

Anche il marchio di gioielli Re Carlo ha fatto una generosa donazione, ripartita tra il Sacco di Milano, in prima linea durante questa emergenza, e l’Ospedale Civile SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, a mantenere vivo il legame con il territorio da cui l’azienda proviene.

Tanti investimenti per implementare la ricerca e un vaccino…

Il gruppo Bulgari ha fatto una donazione che ha permesso l’acquisto di un microscopio 3D all’ospedale Spallanzani di Roma.

- Annuncio Pubblicitario -




E Dolce & Gabbana hanno finanziato la ricerca scientifica per la lotta al Coronavirus. 

Chi ha destinato parte delle vendite agli ospedali… 

I brand italiani Manila Grace, Carpisa e Yamamay hanno invece deciso di devolvere parte del ricavato di ogni vendita al reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, mentre Kidult donerà il 20% delle vendite online al San Raffaele. 
Anche Cruciani C ha messo a disposizione 5000 dei suoi famosi braccialetti macramé,  la cui vendita servirà a dare una mano a tutti gli operatori della Croce Rossa.

T-shirt a fin di bene…

I marchi Moaconcept e Haikure hanno ideato e prodotto in tempi rapidi una t-shirt i cui proventi vengono devoluti alla protezione civile per l’acquisto di attrezzature ospedaliere. #ItWillBeOk

(Credits: Courtesy of press office)

Anche Etro ha prodotto la Milano Never Stops t-shirt, un monito a continuare a lottare e dando il suo contributo all’ospedale Sacco di Milano. 

Poi il meraviglioso potere del social crowdfunding online…

Tra i primissimi, in questa gara di solidarietà, ci sono stati loro: Chiara Ferragni e Fedez, che hanno sfruttato la loro forza sui social per lanciare un messaggio preciso (quello di stare a casa e limitare la vita sociale allo strettissimo necessario) e hanno lanciato una raccolta fondi per costruire una ala speciale di terapia intensiva e che, a oggi ha portato più di 4 milioni di Euro (se volete partecipare qui trovate il link per donare https://www.gofundme.com/f/coronavirus-terapia-intensiva) 

(@chiaraferragni) on

(Credits: Instagram)

Tra le raccolte di fondi via web vi segnaliamo anche l’iniziativa di Elisabetta Franchi, #SeVuoiPuoi (qui il link per donare https://www.gofundme.com/f/se-vuoi-puoi–controilcoronavirus) e di Coccinelle, Coccinelle ci mette il cuore (qui il link per donare https://www.gofundme.com/f/wwwgofundmecomfcoccinelle-ci-mette-il-cuore) sempre sulla piattaforma GoFundMe.com che si sta rivelando uno dei migliori strumenti di raccolta fondi sul web. 

(Credits: Getty Images)

CORONAVIRUS: i link per donare a ospedali ed enti

Tutte queste iniziative ci scaldano il cuore e sono contributi preziosi che, in momenti difficili come quello che stiamo vivendo misurano il valore immenso della nostra comunità.

Per questo dobbiamo continuare a contribuire e a donare per uscire dall’emergenza il prima possibile perché insieme ce la faremo!

Vi lasciamo qualche link per donare

The post #IoRestoACasa e faccio del bene: ecco le iniziative solidali del mondo della moda (e come dare una mano!) appeared first on Grazia.

- Annuncio pubblicitario -