Federica Pellegrini: L’Olimpica DEA

0
Federica-Pellegrini
- Annuncio pubblicitario -

Federica Pellegrini, conclusa la sua storia, inizia la sua leggenda

Federica Pellegrini è nata a Mirano, a pochi passi da Venezia, la città poggiata sull’acqua. L’acqua, non semplicemente uno degli elementi, ma l’Elemento, il Suo. Il 28 luglio 2021 la più grande nuotatrice italiana della storia e forse la più grande in assoluto, ha detto: Basta. Lo ha fatto dopo aver conquistato la Quinta Finale Olimpica consecutiva nella medesima specialità, i 200 mt stile libero. Tra qualche giorno, esattamente il 5 agosto, compirà 33 anni. Nella piscina olimpica di Tokyo 2020, quando in Italia era notte fonda, si è conclusa la sua straordinaria epopea sportiva. Ora è già iniziata la sua leggenda.



Al termine della sua ultima gara internazionale Federica Pellegrini ha raccontato ai microfoni della Rai che ha affrontato la gara con grande serenità, nuotando con il sorriso sulle labbra. “È stato un bel viaggio, me la sono goduta. Sono felice anche del tempo. È il mio ultimo 200 a livello internazionale, giusto a 33 anni, è il momento migliore”. Le crediamo, ma pensiamo che accanto ai sorrisi, bracciata dopo bracciata, qualche lacrima, non tanto furtiva, uscisse dai suoi occhi, trattenuta a stento dagli occhialetti ed andasse ad impreziosire quell’acqua che per l’ultima volta l’accoglieva da protagonista.

Federica Pellegrini, una vasca lunga vent’anni

Bracciata dopo bracciata avrà ripercorso vent’anni della sua vita sportiva, vent’anni della sua vita. Gli esordi grazie alla grande passione per il nuoto di Mamma Cinzia, le prime vittorie ottenute ancora in tenera età. E poi l’ascesa. Irrefrenabile. Inarrestabile. Un talento naturale luccicante come un diamante, ma che andava irrorato come la più delicata delle piante. Irrorato con l’acqua di una piscina. Una, dieci, cento, mille, infinite vasche per rendere quel corpo più forte di tutto, il più forte fra tutte le nuotatrici.

- Annuncio pubblicitario -

Il nuoto è uno sport durissimo, che ti consuma, ti spreme fino all’ultima goccia di energia. È uno sport che brucia presto i suoi campioni. Si inizia la carriera giovanissimi e la si termina, il più delle volte, quando si è ancora molto giovani. Federica Pellegrini è andata oltre anche in questo. Una carriera ventennale nel nuoto è un’eternità, un’era geologica. Lei l’ha percorsa tutta, sempre da protagonista, con infinite vittorie e qualche sconfitta. Tanti sorrisi e qualche lacrima.

- Annuncio Pubblicitario -


Cinque finali olimpiche consecutive nella medesima specialità, mai nessuna come lei, cinque come gli anelli olimpici. Le Olimpiadi sono nate in Grecia. In Grecia vi è il monte Olimpo che si erge tra la Tessaglia e la Macedonia, sede degli dei secondo la mitologia classica. Ora Federica Pellegrini è entrata davvero nell’Olimpo dello Sport, ora è davvero un’Olimpica Dea.

Federica-Pellegrini (1)

I suoi record

Tra il 2007e il dicembre 2009 Federica Pellegrini realizzò 11 primati del mondo

  • 2004: La più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale (16 anni).
  • 2008: La prima che infranse il muro dei 4’02 nei 400 e dell’1’55 nei 200 sl; l’unica italiana ad aver migliorato un record mondiale in più di una specialità.
  • 2008: La prima e unica atleta italiana a vincere una medaglia d’oro olimpica nel nuoto.
  • 2009: La prima e unica atleta che stabilì un record mondiale ai campionati italiani
  • 2009: La prima nuotatrice della storia che scese sotto i 4’00 nei 400 sl e sotto 1’53 nei 200.
  • 2010: Chiuse il grande slam dei 200, grazie all’oro vinto agli Europei, ai Mondiali e all’Olimpiade.
  • 2011: Prima e unica nuotatrice in grado di vincere l’oro nei 200 e 400 m sl in due edizioni consecutive dei Mondiali.
  • 2014: Prima e unica nuotatrice in grado di vincere l’oro nei 200 m sl in tre edizioni consecutive degli Europei (VL).
  • 2015: Insieme con le compagne, entrò nella storia del nuoto azzurro per la prima medaglia vinta nella 4×200 m sl ai Campionati mondiali (argento) 2015: L’atleta più titolata degli Europei in corta nei 200 sl, insieme con la slovacca Martina Moravcovà (5 titoli).
  • 2015: Superò quota 100 titoli nazionali, unica atleta italiana a raggiungere tale traguardo.
  • 2016: Unica atleta italiana, in campo maschile e femminile, ad aver confermato il titolo europeo per quattro volte consecutive.
  • 2016: Atleta più vincente nella storia dei campionati europei nei 200 mt stile libero (4 ori consecutivi).
  • 2016: Ottiene il grande slam nei 200 sl riuscendo a vincere almeno una medaglia d’oro in ogni competizione internazionale tra vasca lunga e corta (Olimpiadi, Mondiali e Europei).
  • 2017: Atleta più vincente nella storia dei campionati mondiali nei 200 m stile libero, grazie ai 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo.
  • 2018: Prima e unica nuotatrice italiana della storia in grado di vincere 50 medaglie internazionali tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei.
  • 2019: Prima e unica nuotatrice della storia in grado di vincere 8 medaglie consecutive in altrettante edizioni dei campionati mondiali (4 ori, 3 argenti e 1 bronzo nei 200 m sl).
  • 2019: Atleta più medagliata degli Europei in vasca corta nei 200 sl con 5 medaglie d’oro ed 1 d’argento complessive.
  • 2021: Nuotatrice con più finali olimpiche nella stessa prova (5).
  • 2021: Nuotatrice con più finali olimpiche consecutive nella stessa prova (5) .

Fonte Wikipedia


Articolo di Stefano Vori



- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.