Andare dallo psicologo: quando iniziare una terapia?

0
- Annuncio pubblicitario -

Vorrei rispondere a una domanda che spesso mi viene rivolta: quando è il momento di andare da uno psicologo?

Molte persone infatti non hanno molto chiara quale sia la soglia tra self-help e aiuto professionale. Questo è un problema, perché se io mi accanisco da solo utilizzando strumenti di self-help su un problema che invece è fin troppo strutturato, va a finire che giro a vuoto, mi rendo conto che non ce la faccio, vado incontro a una frustrazione e magari mi auto-convinco che quel cambiamento non è per me, non sono capace.

La premessa a questo articolo è che io credo molto negli strumenti della psicologia positiva, della crescita personale e nel self-help.

Leggere libri ti cambia, frequentare persone stimolanti ti energizza. Credo che anche guardare un film possa darti degli spunti per iniziare poi un tuo percorso di cambiamento: non credo infatti che la psicologia abbia il copyright sulla parola “cambiamento”.

- Annuncio pubblicitario -

Tuttavia, ogni tanto è necessario chiedere aiuto a terzi e farlo non è una questione di essere deboli, anzi è una questione di
essere coraggiosi. Cioè riconoscere i propri limiti e avere la pazienza, la sensibilità e la voglia di mettersi lì e lavorare per poterli migliorare.

Quando è allora necessario rivolgersi a un professionista?

Quando il problema è invalidante, quando cioè tu provi a risolverlo, ma prendi atto a un certo punto che non ce la fai.

Se non è invalidante, se cioè tu puoi continuare a fare ciò che hai piacere di fare, allora puoi andare avanti con le letture, con la
crescita personale, il self-help, ma dopo un po’ che ci sbatti la testa contro e che vedi che le cose non cambiano allora devi prenderti una responsabilità in più e rivolgerti a un professionista, a qualcuno che funga da facilitatore di cambiamento, in questo modo ti farà risparmiare tante energie e tanto tempo prezioso.



Quando nel mio centro clinico arrivano delle persone che soffrono di ansie, paure e attacco di panico, ma in generale anche se soffrono di altre problematiche, io vedo ripetersi due cose.

  • La prima è che chiedono aiuto tendenzialmente troppo in ritardo, cioè aspettano che la situazione sia inevitabilmente compromessa e questo chiaramente poi mette in salita il percorso terapeutico.
  • La secondo invece ha a che fare con una frase di Einstein, il quale sosteneva che noi non possiamo risolvere un problema con la stessa mente che lo ha generato.

Eppure, questo è ciò che solitamente le persone fanno, cioè si intestardiscono a cercare una soluzione a quella problematica
lì, soluzione che però è figlia delle stelle premesse che poi hanno portato a suturare il problema, le stesse premesse che hanno condotto quella persona a scavarsi la buca sotto i piedi. Il risultato è che la buca si scava sempre di più, diventa sempre più profonda e allora con i piedi in questa buca torniamo a interrogarci sulla nostra domanda iniziale.

- Annuncio Pubblicitario -


Quando è bene rivolgersi a un professionista?

Dipende, se la buca è poco profonda puoi saltare fuori da solo.

Se è troppo profonda hai bisogno di qualcuno che venga a darti una mano per tirarti fuori.

Se è molto, molto, molto profonda, hai bisogno di qualcuno che ti getti una fune e che con pazienza ti aiuti a risalire.

Quindi il punto è di provare a farcela da solo, con strumenti di self-help, video, YouTube e tutto quanto, ma a un certo punto di guardare anche quella che è la realtà e di avere l’accortezza nel momento giusto di iniziare un percorso con un professionista, o quantomeno consultarlo per un secondo parere.

Se e quando deciderai di avere questo confronto con uno specialista, sappi che puoi contare anche su di noi. Sul mio team di specialisti che da anni aiuta le persone a superare paure, ansie e attacchi di panico.

 

Se i problemi che vivi sono per te invalidanti e desideri farti aiutare da uno psicologo che agisca come facilitatore del tuo cambiamento, puoi consultare il mio team di specialisti: https://www.psicologo-milano.it/contatta-psicologo/

 

L’articolo Andare dallo psicologo: quando iniziare una terapia? sembra essere il primo su Psicologo Milano.

- Annuncio pubblicitario -