Roger Federer, una vita insieme a Mirka: conosciamola meglio

0
- Annuncio pubblicitario -
Mirka e Roger Federer

Il momento che tutti i tifosi temevano è arrivato: Roger Federer tra pochi giorni saluterà il tennis ad alto livello e lo farà a 42 anni compiuti. Per 24 anni si è battuto sui campi di tutto il mondo, in 40 paesi diversi per l’esattezza, sfidando e battendo chiunque abbia trovato di fronte almeno una volta nella vita. La comunicazione della fine della sua carriera è arrivata su Instagram, con una lunga lettera rivolta a fan, colleghi, allenatori e soprattutto la sua famiglia: i quattro figli e la moglie Mirka.


LEGGI ANCHE > Roger Federer si ritira: l’addio al tennis annunciato sul suo profilo Instagram

“Vorrei ringraziare in particolare la mia straordinaria moglie Mirka, che ha vissuto ogni minuto con me. Mi ha riscaldato prima delle finali, ha assistito a innumerevoli partite anche durante l’ottavo mese di gravidanza, e ha sopportato il mio lato buffo in viaggio con la mia squadra per oltre 20 anni”, ha scritto il campione svizzero rivolgendosi a lei. Si potrebbe dire che Roger e Mirka, al secolo Miroslava Vavrinec, abbiano condiviso una vita insieme, prima in campo, poi fuori. Del resto si sono conosciuti da tennisti alle Olimpiadi di Sydney nel 2000, entrambi sotto la bandiera della Svizzera. Poco dopo è nato l’amore.

 

- Annuncio pubblicitario -
Roger Federer
Foto: Ufficio Stampa Uniqlo

 

- Annuncio Pubblicitario -

Roger Federer moglie figli: doppia coppia di gemelli in famiglia, è l’ennesimo record

LEGGI ANCHE > Ilary, Totti e la guerra degli orologi: spunta finalmente il motivo della contesa

Da quando si sono incontrati ad oggi, Mirka e Roger non si sono mai lasciati. Nel 2002 lei si è ritirata dal tennis per un brutto infortunio al piede, nel frattempo lui diventava sempre più forte e si spostava da una parte all’altra del mondo. Così ha iniziato a seguirlo nelle sue avventure sportive. Per oltre 20 anni lei lo ha accompagnato e seguito dall’angolo dedicato ai familiari, sostenendolo con un entusiasmo ed una forza incredibili. Nell’aprile 2009 è arrivato il matrimonio e nel giro di qualche mese i coniugi Federer hanno allargato la famiglia.

LEGGI ANCHE > Principe Harry, il suo 38esimo compleanno tra il dolore e le polemiche

Nell’estate 2009 sono nate le gemelle Myla Rose e Charlene Riva, mentre nel 2014 è stato il turno di due gemelli, Leo e Lennart. Una doppia coppia, o meglio dire un’impresa, che solo ad un campione come lui e ad una donna dalle mille risorse come lei poteva riuscire. Anche loro, sin da piccolissimi sono stati beccati nell’angolo di Roger, sul campo, a tifare per lui, come testimoniano i tanti video che si trovano in rete e di certo accadrà lo stesso anche il prossimo weekend, durante l’ultimo torneo ad alto livello che vedrà Roger scendere in campo. Torneranno poi nella loro casa di Basilea, città d’origine del campione, dove hanno sempre avuto la loro base, insieme al barboncino Willow.

 

 

Mirka e Roger Federer
Foto: Instagram @rogerfederer

 

- Annuncio pubblicitario -
Articolo precedente79Mostra del Cinema di Venezia: gli stilisti arabi conquistano il Red Carpet
Prossimo articoloAnche le api della Regina hanno saputo della sua morte: storia di una tradizione secolare
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!