ROBOTIC SEX, ARTIFICIAL LOVE, TECHNOLOGICAL FEELINGS. WELCOME TO THE FUTURE!

0
- Annuncio pubblicitario -

...tutto ebbe inizio da quel piccolo oggetto, il “telefonino”,

i primi erano scatole un po ingombranti da portare in giro e a mano a mano sono diventati sempre più piccoli, performanti e intelligenti. Capaci di sostituire i nostri occhi, i contatti, il nostro modo di comunicare sia verbale che non verbale.

Da quel giorno l”uomo si è spinto sempre più oltre e si spinge oltre. Percorrendo strade al buio e sconosciute. La tecnologia fa passi da gigante ogni giorno che passa e sta cambiando radicalmente il nostro modo di vivere e il nostro modo di relazionarci.

L’ artificiale

si sostuisce al naturale in ogni aspetto della nostra esistenza.
Vivere al naturale è diventato fuori moda e il “finto”, il “freddo”, il “secco” è molto più attraente, irresistibilmente sexy, intrigante e spregiudicato. Crea poca fatica, pochi problemi, crea dipendenza! Tutto è a portata di mano o meglio dire di portafoglio.

- Annuncio pubblicitario -

Ed ecco che nasce un mercato florido con dei fatturati da capogiro stimati per 30 miliardi di dollari pronti a regalarci (di fa per dire) con la modica cifra di partenza di 15 mila dollari, la donna o l’uomo dei nostri sogni! Disposti a soddisfare ogni nostro più intimo e trasgressivo desiderio, in cambio non chiedono nulla e non procurano nessun eventuali “imprevisti relazionali”.
Donne e uomini così come li desideriamo, a nostra misura di fantasia, con l’unica eccezione di essere degli automi artificiali che replicano in tutto e per tutto l’essere umano. Esatto, sono dei robot proprio come quelli che da piccoli ammiravamo nei nostri cartoni fantascientifici più amati! Comodo no?

Fare l’amore con questi automatismi ci metterà al sicuro dalle malattie ma forse rischiamo che questi “meccanismi” ci trasmettino altre patologie più devastanti capaci di trasformare anche noi stessi in dei robot!

 

Donne fatte di circuiti

integrati e ingranaggi ricoperti da morbido silicone che riproduce la pelle umana. Bambole a nostra completa disposizione che grazie alla tecnologia, sono sempre più interattive e personalizzabili.
Cambiano umore, imparano i nostri gusti e ci parlano e ci dicono quello che vorremmo sentirci dire dal partner dei nostri sogni.
Da scegliere tra quella più sexy simile a una porno star alla “madre di famiglia”. Insomma c’è né per tutti i gusti! Non mancano naturalmente le categorie maschili perfetti in tutte le loro parti!

La tecnologia sostuisce

tutto e cambia ciò che la natura aveva sapientemente creato in migliaia di anni di perfetta evoluzione, ed è per questo che non potrà mai sostituire un cuore e due occhi “veri” che piangono o ridono.

I mondi che un tempo venivano raccontati in film fantascientifici e catastrofici forse non sono frutto di pura fantasia. Quegli scenari sono arrivati precedendo la fantasia stessa, tempi e luoghi. Il futuro è già qui!
È positivo questo? …È negativo?
Non lo sappiamo ancora ma presto saremo costretti a riflettere sui nostri nuovi stili di vita e comportamenti che sino a 10 anni fa non ci appartenevano. In cosa ci siamo trasformati.

Nei secoli gli esseri umani hanno combattuto guerre sanguinarie provocate da uomini che volevano dominare altri uomini per imporre i propri domini. Guerre nate per difendere la libertà individuale la democrazia e per evitare le schiavitù. Ma la schiavitù è causata solo da uomo contro uomo?

Non può essere

che siamo arrivati a volere le schiavitù non da altri uomini ma da nemici più attraenti e apparentemente innocui che ci stanno privando di tutte le emozioni che la natura ci ha donato?
Ci stiamo anestetizzando, raffreddando e abbiamo consegnato la nostra vita a strumenti tecnologici che ci dissociano da tutto ciò che è vivente.

Ci divertiamo a sterminare

razze di animali causando estinzioni e a privare i nostri figli del godere della straordinaria bellezza della natura accettando l’idea che un giorno preferiremo vederli accarezzare un robot anziché un uomo o una donna in carne e ossa oppure un cagnolino o un gattino.
Saremo felici di vedere in casa una macchina al posto di un essere vivente che prova emozioni.

Forse vedremo scene al parco dove gli stessi genitori che un tempo allontanavano impauriti e schifati il proprio bambino da un cagnolino, sono invece fieri di vederli accarezzare e giocare con una macchina che simula l’amico dell’uomo.

Ci divertiamo a distruggere il pianeta in tutti i modi più fantasiosi e bizzarri e poi piangiamo lacrime di coccodrillo quando l’orso muore di fame, la balena viene arpionata, gli uccellini vengono sterminati.

Ci stiamo autoanestetizzando

con l’entusiasmo di vedere  il futuro quanto più velocemente possibile e giocare con lui, forse è come giocare con un misterioso e ignoto “sconosciuto” molto pericoloso.
La natura è perfetta e non abbiamo nessun diritto di sostituirci ad essa giocando a fare “Dio”… la natura è perfezione e un tempo lo eravamo  con essa… siamo programmati per auto sterminarci e ogni secolo che passa pensiamo a modi sempre più ingegnosi per farlo.

…il futuro c’è già stato!

Articolo: Loris Old

- Annuncio pubblicitario -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.