Ogni sera, ci mettiamo una maschera, di serenità

0
- Annuncio pubblicitario -

Sono Marisa,

una delle tante mamme (almeno spero) che ogni sera insieme al papà trascorre alcuni minuti insieme alle nostre figlie lontane.

Ormai da oltre un mese sia le mie figlie che noi genitori chiusi ed impossibilitati nel vederci.

Loro a Milano fulcro del contagio, noi genitori viviamo a Salerno. In questi giorni difficili mi chiedo molti fra studenti e lavoratori dal nord prepotentemente sono arrivati al Sud con arroganza e forse incoraggiati da genitori non pensanti. Però mi chiedo, questa distanza, questi chilometri questa fatica immensa reciproca fra genitori e figli sarà ricompensata?

- Annuncio pubblicitario -



Le nostre figlie pur lavorando da casa non hanno voluto mettere a repentaglio la nostra salute e la salute di nonne  e zii a seguito.

- Annuncio Pubblicitario -


Credetemi cercare ogni sera con il cell o su video chiamata ed inventare una telefonata sempre incoraggiante e far sì che le parole, i silenzi ed i respiri trasmettano tutto Amore, coraggio e andare avanti così è tremendamente difficile.

Un augurio a tutti i genitori che hanno i figli lontani. Ogni sera indossiamo una maschera, non per nascondere la verità ma per trasmettere la speranza.

Marisa Condò

E voi come state vivendo la quarantena? Raccontatecelo!

L’articolo Ogni sera, ci mettiamo una maschera, di serenità sembra essere il primo su iO Donna.

- Annuncio pubblicitario -