La trappola della felicità – Libri per la Mente

0
- Annuncio pubblicitario -

Il libro di Russ Harris “La trappola della felicità” è probabilmente uno dei 5 più belli da me letti in questi ultimi 2 anni. É semplice, scientifico, pratico e piacevole. Parla di felicità, e degli errori che la maggior parte delle persone – in buona fede – fa nel cercare di rincorrerla.

Uno stile veramente fluido e accattivante che ti fa correre il rischio di leggerlo troppo in fretta. Un libro invece che va centellinato, 33 capitoli da leggere uno ogni giorno possibilmente perché ognuno di loro contiene riflessioni ed esercizi molto utili e molto semplici (che non vuol dire facili) da digerire, provare e riprovare per vedere come cambia il nostro rapporto con le emozioni e pensieri.

Andiamo a vedere ora 3 delle cose che mi sono rimaste dal libro:

 

- Annuncio pubblicitario -

1. La trappola della felicità

A tutti piace sentirsi bene, e dovremmo senza dubbio trarre il massimo dalle sensazioni piacevoli quando si presentano. Ma se cerchiamo di averle sempre, abbiamo perso in partenza ed entriamo nella trappola della felicità. Perché la vita comprende anche il dolore, e non c’è modo di evitarlo: anzi, significherebbe evitare una parte di noi stessi.

Dobbiamo invece prendere atto che tutti noi presto o tardi diventeremo deboli, ci ammaleremo e moriremo. Presto o tardi tutti perderemo relazioni importanti a causa di rifiuti, separazioni o lutti; presto o tardi tutti dovremo affrontare crisi, delusioni e insuccessi. Tutti avremo in un modo o nell’altro sentimenti dolorosi e la trappola della felicità si costruisce nel momento in cui cerchi di evitare o controllare questo dolore e più in generale ciò che di spiacevole provi. 

La verità è che più cerchiamo di evitare o di eliminare le emozioni spiacevoli, più ci creiamo sentimenti negativi, più ci leghiamo a loro. Ciò che ti resta da fare è imparare ad affrontarli meglio, a fare loro spazio. E tutto inizia dall’accettazione…

 

2. Accettare

Il libro contiene molte strategie per accettare pensieri ed emozioni, che troppo spesso cerchiamo erroneamente di modificare, eliminare e contrastare. Accettare non significa che devi farteli piacere, sia chiaro, ma che smetti di lottarci, di sprecare le tue energie, per impegnarle invece in qualcosa di più utile. 

Guardati intorno e dimmi… cosa fa la gente? Si sforza e logora nel tentativo di controllare e lottare con i suoni che ha nella testa (anche detti pensieri) e con le sensazioni che ha nel corpo (emozioni), mentre perde completamente di vista l’unica cosa che può controllare. Cosa? Le azioni. Su questo dovremmo focalizzarci, sulle azioni che permettono di fare progredire la nostra vita in una direzione che per noi abbia valore. Dopo che hai accettato, dunque, puoi partire con l’azione. Non una azione qualsiasi, ma che sia coerente con i tuoi valori. Cosa sono?

- Annuncio Pubblicitario -


 

3. Valori VS Obiettivi

Una parte molto preziosa del libro è l’approfondimento sul tema dei valori e di come mettendoci in connessione con loro possiamo mettere la nostra vita in discesa. La definizione di valore viene spesso confusa con quella di obiettivo. Un valore è una direzione verso la quale vogliamo continuamente procedere, un processo che non giunge mai alla sua fine. Ad esempio, il desiderio di volere essere un partner affettuoso e premuroso è un valore, che in quanto tale continua per tutta la vita. 

Un obiettivo, invece, è un risultato desiderato che può essere raggiunto o completato. Sposarsi è un obiettivo e una volta che lo raggiungi puoi depennarlo dalla lista. E’ importante mettere a fuoco i nostri valori e connetterci a loro, perché gli obiettivi vanno definiti a partire da qui: da ciò che per te ha valore, da ciò che fornisce valore alla tua vita. Troppo spesso, invece, la gente definisce i suoi obiettivi senza ascoltare i propri valori, e questo li porta dopo poco a sentire che girano a vuoto, frustrati e senza motivazione.

Libro da leggere, mi ha fatto scoprire l’ACT, che è un approccio terapeutico innovativo basato sulla mindfulness, diretto a sviluppare la flessibilità psicologica che consente di superare i momenti critici e vivere il presente in maniera piena e soddisfacente.

LINK UTILI:

– Per acquistare il libro “La trappola della felicità” di Russ Harris, clicca qui al link: http://amzn.to/2y7adkQ



– Unisciti al mio gruppo Facebook “Libri per la Mente” dove ci scambiamo suggerimenti, impressioni e recensioni su libri di Psicologia e crescita personale: http://bit.ly/2tpdFaX

L’articolo La trappola della felicità – Libri per la Mente sembra essere il primo su Psicologo Milano.

- Annuncio pubblicitario -

Articolo precedenteL’offesa, è nella bocca di chi la dice o nelle orecchie di chi la ascolta?
Prossimo articoloVivere in camper
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!