Un neonato di 8 mesi è già in grado di tirarsi su in piedi da solo partendo dalla posizione seduta, anche se per la maggior parte del tempo lo vedrai ancora gattonare e strisciare. Le sue articolazioni in questa fase diventano forti e robuste e le capacità motorie iniziano ad intersecarsi con quelle sensoriali: il bambino vorrà toccare tutto, sarà attratto dai colori e dai suoni…in poche parole inizia la vera e proprio scoperta del mondo!

Prima di passare a tutte le caratteristiche tipiche di un neonato di 8 mesi, ecco un video per te per scoprire quanto è grande un bambino mese per mese.

Le misure di un neonato di 8 mesi

Peso del neonato
Il bambino cresce più lentamente. Dovrebbe guadagnare circa 500 grammi all’ottavo mese di vita. Una bambina pesa tra i 6,5 e i 10,5 kg. Un bambino di 8 mesi pesa solitamente tra i 7 e i 10,5 kg.

Dimensione del bambino
L’altezza di una bambina di 8 mesi varia tra i 65 e i 73 cm.
L’altezza di un bambino di 8 mesi varia tra i 66 e i 75 cm.

La testa di un neonato di 8 mesi
La fontanella si indurisce ma è ancora aperta nella maggior parte dei bambini. Questo mese la sua circonferenza cranica dovrebbe aumentare “solo” di 0,5 cm.

Denti del bambino
A 8 mesi, il bambino potrebbe non avere ancora i denti o potrebbe avere già 2, 4, 6…tutti i bambini sono diversi. Ma ha certamente i “denti che funzionano“, le gengive rosse e gonfie e una capacità piuttosto impressionante di produrre saliva! Se i denti non ci sono, sii paziente, arriveraano presto!

© IStock

Cosa mangia un neonato di 8 mesi?

Per un neonato di 8 mesi di solito si preparano due pasti “solidi” da mangiare con il cucchiaio e due biberon uno per la mattina ed uno per la sera.
La cosa più importante di tutte è continuare a diversificare gradualmente gli alimenti per introdurlo a nuovi sapori, facendogli assaggiare ciò per cui mostra curiosità (autosvezzamento).
Alcuni bambini più autonomi cercheranno di iniziare a mangiare da soli, il più delle volte con le mani. Questo è un primo importante passo verso l’autonomia totale.

Ricetta di esempio per l’alimentazione del bambino a 8 mesi

© IStock

Neonato di 8 mesi: l’ansia da separazione dalla mamma

Otto mesi è di solito l’età in cui inizia “l’ansia dell’ottavo mese”. In particolare stiamo parlando di ansia da separazione dalla mamma, il bambino piange quando la mamma va via, anche se è abituato alla presenza della babysitter o di un altro membro della famiglia che si prenda cura di lui, le separazioni sono difficili e a volte diventano teatro di vere e proprie crisi.

Iniziano le prime paure, delle cose nuove ad esempio, il bambino si nasconderà davanti ad un “volto nuovo” che gli parla, rifiutando il contatto con gli estranei e comportandosi in modo timido di fronte ad essi.
Il suo comportamento in questa fase cambierà comunque anche se tuo figlio è abituato a stare con altri bambini, con estranei o con la tata.

Per aiutarlo a superare tutto questo, devi rassicurarlo. Parlagli e spiegagli il motivo del tuo allontanamento, ma sopratutto che presto tornerai a casa e potrete riunirvi. Digli che anche quando sei lontano da lui, è sempre nei tuoi pensieri. Quella di un bambino di 8 mesi è una vera e propria angoscia, è importante non deriderlo, ma aiutarlo a superare questa fase transitoria.

© Talltape

Lo sviluppo di un bambino di 8 mesi

Le azioni più comuni che compie un bambino di 8 mesi

© GettyImages

Motricità

Lingua

© Thinkstock

Giochi

Buy traffic for your website