Tendenza abiti in maglia: i modelli più belli (da indossare anche a casa)

0
- Annuncio pubblicitario -









Gli abiti che indossiamo riflettono inevitabilmente lo zeitgeist. E in tempi di quarantena, il comfort è la tendenza. Il nuovo spirito culturale determina il nostro modo di vestire: le star abbandonano gli abiti da red carpet per la tuta da ginnastica, le influencer indossano cuscini. Il compromesso? Un morbido, avvolgente, abito in maglia che ci faccia sentire belle e al sicuro.

Una coccola (o un’arma?) di stile

Sembrano lontani i tempi in cui le battaglie quotidiane si combattevano a suon di completi maschili dalle maxi spalline e dettagli militari (eppure era solo una stagione fa). Oggi per sopravvivere all’isolamento ciò che conta è avere soprattutto una divisa confortevole. La storia fashion si ripete: dopo lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, fu Coco Chanel a lanciare per prima semplici abiti in maglia rasata sotto al ginocchio, scevri da ogni orpello e soprattutto pratici. Gli stessi che oggi sono tornati alla ribalta, prima sulle passerelle, poi per le strade, e ora tra le mura delle nostre case.

- Annuncio pubblicitario -









Abito in maglia, sigaretta e chaise longue: il look relaxed di Gabrielle Coco Chanel a Parigi nel 1937. 

Protagonista del leisurewear

Protagonisti del guardaroba leisurewear, il modo di vestire che enfatizza il comfort e l’espressività personale rispetto all’occasione – iniziamo a familiarizzare con questa espressione, perché la sentiremo nominare spesso nei prossimi mesi – gli abiti in maglia rispondono a tutti i requisiti della nuova, imprevedibile decade che stiamo vivendo. Comodi, rilassati, destrutturati, solo apparentemente disinteressati: in una parola, cozy. Protettivi alleati contro uno stile di vita frenetico che ci andava ormai troppo stretto?

ll nuovo little black dress: l’abito in maglia con le spalline e lungo fino ai piedi, come quello di Doutzen Kroes.

L’identikit dell’abito in maglia di tendenza

Gli abiti in maglia di tendenza per la primavera estate 2020 sono midi o lunghi, con o senza maniche, in maglia di seta, cotone o lana leggera, a coste sottili, dalla vestibilità stretch ma portabile: lo scopo è quello di esaltare la silhouette senza appesantirla. Capi rilassati, a partire dal colore: si va dai neutri e i toni caldi della terra ai pastelli, fino al temperato Classic Blueche infonde nell’animo umano un senso di pace e tranquillità” (Pantone docet) e alle versioni a righe colorate che fanno sognare tempi migliori. I modelli di abiti in maglia must have? Il knit dress asimmetrico, da indossare anche sui pantaloni del pigiama per una dose di extra comfort come insegna Jacquemus; quello dal colletto a forma di polo in puro stile Sixties, portato alla ribalta in questa stagione da Bottega Veneta e Prada; e ancora, l’abito in maglia di lurex, anche di sera secondo Gucci.

A costine, avvolgente e cozy: l’abito in maglia must secondo Bottega Veneta.

Consigli di shopping (e di look)

Non fatevi ingannare dal clima. La primavera in anticipo ci trasporta dritti con la mente in vacanza su spiagge assolate, ma mai come adesso è il “qui e ora” ciò che conta. E un abito in maglia rappresenta il salva look da smart working, perfetto da riutilizzare anche in ufficio il prossimo inverno (o l’aperitivo in riva al mare, per le più ottimiste). Da indossare con gli stivaletti e una cintura in vita come insegna lo street style, ma anche con le sneakers e le mules.

L’abito in maglia a pieghe, da indossare dentro e fuori casa.

L’articolo Tendenza abiti in maglia: i modelli più belli (da indossare anche a casa) sembra essere il primo su iO Donna.

- Annuncio pubblicitario -