Salmo vs Lucarelli, botta e risposta social: “Non piangere Selvaggia”

0
- Annuncio pubblicitario -

selvaggia lucarelli salmo

I protagonisti della polemica del giorno sono tutt’altro che pacati. Entrambi noti per il caratterino e la dialettica, Selvaggia Lucarelli e il rapper Salmo si sono scambiati frecciatine, se non veri e propri insulti, sui social, dividendo il web in due fazioni. La spaccatura al momento sembra insanabile, ma facciamo un passo indietro per capire come si sia arrivati a questo punto e soprattutto per cercare di individuare la miccia.

LEGGI ANCHE > Francesca Pascale e Paola Turci, il matrimonio infastidisce Berlusconi: ecco cosa è successo



Tutto è iniziato circa un anno fa, quando Salmo decise di portare avanti il suo progetto del live in Sardegna, nonostante il blocco dei concerti causato dalla diffusione del coronavirus. Sin da subito Selvaggia definì lo spettacolo un “concerto abusivo”, facendo riferimento al nodo delle autorizzazioni per realizzare un evento del genere. Ora un post del rapper ha riportato il calendario indietro a quel momento e in particolare a quella polemica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Selvaggia Lucarelli (@selvaggialucarelli)

- Annuncio pubblicitario -

 

- Annuncio Pubblicitario -


LEGGI ANCHE > Ricky Martin nei guai: l’ex fidanzato lo accusa di violenza domestica, ma lui nega

“È stato l’anno più difficile delle mia vita. Concerto abusivo, album, recitare nella serie tv…”, ha esordito Salmo nella didascalia di un post pubblicato pochi giorni fa. Il collega MOAB nei commenti ha subito chiesto incredulo: “Quale concerto abusivo?”, così il cantante sardo ha scritto ciò che a Selvaggia non è proprio andato giù: “Chiedi a Selvaggia Sucarelli”. Non c’è bisogno di spiegare quanto sia offensiva una storpiatura del genere, ma la giurata di Ballando con le Stelle, che ha confermato la sua presenza nel programma di Milly Carlucci anche nella prossima edizione, ha risposto a tono.

Selvaggia Lucarelli Salmo, come andrà a finire? Intanto lei sgancia una notizia bomba

LEGGI ANCHE > Tananai e il suo riscatto: “Da piccolo mi chiamavano ciccione”, ora il tour è sold out

“Non conosco Salmo, lo ritengo anche bravo. Un anno fa mi ero permessa di dire che il suo concerto ad Olbia fatto senza autorizzazioni, con una pandemia che faceva ancora molte vittime, era stato un errore. Non ha mai risposto nel merito, ma perfino a distanza di tempo, la schifosa battuta sessista storpiando il mio cognome come l’hater medio non ha saputo tenersela”. Con queste parole la Lucarelli ha commentato lo spiacevole accaduto. “Forse tra due millenni i maschi riusciranno a rispondere a una donna guardando oltre il proprio pisello”, ha concluso. Poche ore fa è arrivata anche la replica di Salmo, che ha detto: “Non piangere Selvaggia. Mi hanno storpiato il cognome mille volte. Per favore falla finita con sta roba del sessismo che non c’entra nulla. Il vittimismo da opinioninstagram è passato ormai. Forse”.

 

- Annuncio pubblicitario -

Articolo precedenteCharlene e Alberto di Monaco festeggiano 11 anni di matrimonio: è tornato il sereno?
Prossimo articoloCome farà Amber Heard a risarcire Johnny Depp? Elon Musk potrebbe aiutarla
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!