Problemi di erezione: tutti i perché di un disturbo maschile che può essere anche letale per la coppia

0
- Annuncio pubblicitario -








Il disturbo maschile che causa problemi di erezione del pene è detta impotenza sessuale o anche disfunzione erettile. Secondo alcuni disfunzione erettile e impotenza sono proprio sinonimi, secondo altri invece il termine impotenza è molto ampio e variegato e comprende anche altre difficoltà maschili su temi sessuali, anche problemi che riguardano l’orgasmo o l’eiaculazione oltre i disturbi erettili.
Ci sono cibi che è meglio evitare prima di una serata hot! Li conosci?

Perché avvengono i problemi di erezione e quando occorrono i farmaci

Avere problemi di erezione può essere una problematica persistente oppure avere una natura occasionale: la conseguenza nel caso specifico è una difficoltà sia a raggiungere l’erezione che a mantenerla. Questo tipo di problema maschile rende molto difficile un rapporto sessuale. La disfunzione erettile causa all’uomo che ne soffre e anche al partner un disagio notevole e difficoltà magari anche ad avere nuove relazioni: ecco perché richiede un trattamento immediato. In caso di problemi di erezione è però fondamentale capire le cause, se si tratta di un problema medico legato alla salute, se è causato da un determinato farmaco che si sta assumendo o se al contrario è da ricercare una motivazione nello stress o in un particolare periodo della vita o della coppia. Quando si parla di disfunzione erettile va poi considerato che ne esistono tipologie molto diverse. Alcuni uomini infatti fin dalle prime esperienze da giovanissimi manifestazione una difficoltà ad avere l’erezione che può tradursi in una vera e propria incapacità nell’avere rapporti. Diverso il caso in cui l’uomo raggiunge senza problemi l’erezione ma poi nel momento della penetrazione perde la tumescenza o immediatamente o dopo le prime spinte durante il rapporto. Un altro aspetto da valutare accuratamente insieme al proprio medico di fiducia è se la difficoltà a raggiungere e mantenere un’erezione avviene solo durante un atto sessuale e non durante la masturbazione: è bene precisare comunque che è molto raro che un’erezione in masturbazione possa perdere di intensità. Attenzione: problemi di erezione sono possibili anche in presenza di grande desiderio sessuale da parte dell’uomo!

problemi di erezione: cause© istock

Le cause dei problemi di erezione: non solo lo stress!

La disfunzione erettile è un problema abbastanza diffuso tra gli uomini che può dipendere da condizioni fisiche di salute, medicinali o problemi psicologici come la depressione o anche da abuso di alcol, assunzione delle droghe o da dipendenze come il tabagismo. Questi disturbi richiedono un trattamento mirato, in base alla causa scatenante. Molte malattie vascolari o genitali ad esempio sono causa di problemi di erezione. L’ansia sessuale e in generale i timori che sono legati alla prestazione sessuale rappresentano una delle principali cause della disfunzione erettile, insieme a un’importante riduzione dell’eccitazione e del conseguente piacere. I problemi di erezione possono essere alla base di numerose crisi coniugali, di matrimoni non consumati e ovviamente anche di sterilità nella coppia. I numeri non sono. rincuoranti: il 10% della popolazione maschile soffre infatti di problemi di erezione e se consideriamo gli over 70 anni, allora gli uomini con disfunzione erettile arrivano fino al 50%! In Italia, quindi ci sono 3 milioni che soffrono di problematiche di erezione, il 10-15% dei maschi del nostro paese.Tra le cause dell’impotenza maschile vanno distinte quelle legate all’aspetto psicologico come l’ansia da prestazione da quelle organiche, tra tutte spicca quella legata a problemi di circolazione. In caso di impotenza è fondamentale, a meno che non si tratti di un problema davvero occasionale, non aspettare che il problema si risolva da sé ma chiedere l’aiuto di un medico esperto per indagare le cause alla base della disfunzione erettile e consigliare i farmaci più adatti. Molto spesso infatti in caso di impotenza motivazioni psicologiche si intrecciano a cause organiche innescando un circolo vizioso da cui è sempre più complesso uscire senza un valido supporto. Solitamente se l’uomo riscontra delle erezioni mattutine al risveglio o se riesce a mantenere l’erezione fino all’orgasmo, ma nei rapporti non riesce a provare le stesse sensazioni di eccitazione né a mantenere l’erezione è molto probabile che ad attuare la disfunzione erettile del pene siano fattori psicologici o stress e che i sintomi non siano riconducibili a problemi di salute o altre malattie. In questo caso per la risoluzione del problema è fondamentale una terapia comportamentale. Solo risolvendo il problema nel dettaglio ci si potrà lasciare nuovamente andare in coppia e aprirsi nuovamente ai piaceri del sesso e alla voglia di sperimentare rapporti sessuali dentro o fuori dal letto!

- Annuncio pubblicitario -

15 posizioni per fare l’amore in piedi© iStock
15 posizioni per fare l’amore in piedi: il cocktail© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: spalle al muro© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: il piccolo ponte© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: la sfida© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: l’antilope© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: l’atto di ritorno© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: la sexy V© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: il lupo© aufeminin
15 posizioni per fare l’amore in piedi: la portantina© aufeminin

Le principali cause fisiche e i medicinali che causano problemi di erezione

Esistono cinque diversi tipi di cause fisiche. Quelle traumatiche che comprendono traumi al pene di natura medica, quelle vascolari che sono legate a problemi di circolazione e di afflusso di sangue al pene. Quelle neurologiche che fanno riferimento a problematiche del sistema nervoso. Altre cause fisiche sono poi le cause ormonali, con uno squilibrio della produzione degli ormoni coinvolti nelle erezioni e infine cause fisiche anatomiche che sono alla base di malformazioni o alterazioni anatomiche del pene. La più nota malformazione peniena capace di inibire l’erezione è la malattie di Peyronie.
Per quanto riguarda i farmaci sono davvero tanti quelli che possono influenzare l’erezione e causare problemi di disfunzione erettile. Tra questi i diuretici, i beta bloccanti e i farmaci per il trattamento di ipertensione e dell’ipertrigliceridemia. Influiscono sull’erezione anche i farmaci antipsicotici, gli antidepressivi, gli antinfiammatori e i farmaci a base di cortisolo, oltre che molti medicinali per curare gastrite, reflusso gastrico, o per il trattamento dell’epilessia. Altri medicinali che possono causare impotenza sono gli antistaminaci e gli anti androgeni che inibiscono gli ormoni sessuali maschili e si utilizzano per il trattamento dell’iperplasia prostatica benigna o della calvizie androgenetica maschile.

problemi di erezione: perché succede© istock

Problemi di erezione: esiste una cura?

La disfunzione erettile viene curata con terapia causale, cioè un trattamento che cura la causa che sta all’origine del disturbo dell’erezione e spesso accompagnata da una terapia sintomatica che aiuta il paziente ad avere l’erezione, aiutando l’afflusso di sangue dei corpi cavernosi con l’aumento del turgore e della dimensione del pene. Valutare la terapia adatta e intervenire in modo mirato è fondamentale per la risoluzione del problema. Il medico verificherà prima l’eventuale presenza di erezioni involontarie durante il sonno (Erettrometria) poi farà alcuni esami come un prelievo di sangue per valutare i dosaggi ormonali e alcuni esami diagnostici come un eco-doppler penieno, per valutare le eventuali disfunzioni vascolari. Tra questi test medici c’è anche il test alla papaverina, cioè l’iniezione di questa sostanze dalle note proprietà vasodilatatrici nel pene per valore appunto il corretto funzionamento dell’organo genitale. L’urologo o l’andrologo sapranno consigliare la terapia medica più indicata farmacologica, ormonale o chirurgica in caso di problemi organici alla base della disfunzione erettile. Molto più spesso però tutti questi esami non rivelano una patologia alla base del problema e quindi possono rivelare ad esempio un’ansia da prestazione nei confronti del partner: in questo caso si rende necessario un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale per superare le problematiche psicologiche legate all’impotenza.

Se soffri di problemi di erezione (se sei giovane o anche se sei avanti con gli anni) fin dai primi sintomi di problemi sessuali è molto importante chiedere un parere dell’urologo o di un andrologo che potrà fare un quadro preciso della tua salute e stabilire insieme a te il miglior modo di intervenire e risolvere il problema. Saprà infatti illustrarti quale può essere la causa e quale può essere la soluzione e al tempo stesso saprà darti i farmaci giusti per i tuoi disturbi o dei consigli per ritrovare un equilibrio nella tua vita sessuale e un miglior dialogo con il partner.

Ne va della tua salute e del benessere della tua vita di coppia. Perché aspettare, allora?

- Annuncio pubblicitario -