Perché una persona mente inutilmente?

0
- Annuncio pubblicitario -
mentire inutilmente

Ci sono mille e una ragione per mentire. C’è chi dice “bugie innocenti” per “proteggere” l’altro da una cruda verità e c’è chi mente per evitare le conseguenze del proprio comportamento. Ma ci sono anche persone che mentono inutilmente, almeno apparentemente.

Parlare con loro è come camminare sulle sabbie mobili perché non sappiamo mai quando dicono la verità o quando mentono. Tuttavia, capire perché una persona sta mentendo inutilmente è il primo passo per spostare la conversazione nel regno della verità.

I 3 motivi più comuni per cui le persone mentono

La menzogna patologica non è un fenomeno recente. All’inizio del XX secolo, lo psichiatra William Healy scrisse di un giovane paziente: “Durante la nostra relazione con Adolf abbiamo saputo che non ci si può fidare della sua parola. Molte volte ha detto ai suoi amici bugie del tutto inutili, il che non ha fatto altro che influenzare la loro opinione su di lui. Le sue ripetute invenzioni non hanno avuto uno scopo verificabile”.

Mentire inutilmente è ancora un’abitudine relativamente diffusa. Uno studio condotto presso l’Università del Texas, ad esempio, ha rivelato che oltre il 91% delle 251 persone intervistate ha dichiarato di conoscere un bugiardo patologico. Quelle persone credevano che circa il 49% delle bugie non avesse un motivo o una ragione apparente.

- Annuncio pubblicitario -

In ogni caso, è importante notare che la nostra incapacità di trovare delle ragioni per una bugia non significa necessariamente che il bugiardo non abbia delle “ragioni” per la sua disonestà. Il fatto che non troviamo un significato razionale alla menzogna non implica l’assenza di motivazioni. Per capire perché una persona mente “inutilmente”, è fondamentale mettersi nei suoi panni.


1. Attirare l’attenzione per sentirsi importante

Tutti abbiamo bisogno di un certo grado di attenzione, convalida e approvazione sociale, ma alcune persone cercano di soddisfare quei bisogni in modi innaturali, ricorrendo alle bugie. In effetti, i bugiardi patologici spesso mentono per attirare l’attenzione.

Se non ottengono la quantità di attenzione che desiderano, ricorrono all’esagerazione o addirittura all’invenzione per impressionare gli altri. In molti casi, queste persone si presentano come gli eroi della situazione, intrepidi avventurieri o addirittura come povere vittime. Per dare forza al loro personaggio, solitamente costruiscono storie che rasentano il fantastico ma che condiscono con dettagli più convincenti in modo da attirare l’attenzione ed essere percepiti come più importanti.

Di solito si tratta di persone preoccupate di perdere il rispetto o l’ammirazione di coloro che li circondano. Infatti, molte delle persone che mentono vogliono solo compiacere, impressionare ed essere valorizzate. Invece, si preoccupano che dire la verità possa alienare o deludere gli altri.

2. Rafforzare una fragile autostima

Alcuni decenni fa, lo psichiatra Charles Ford affermò che quando le persone sperimentano un eccessivo bisogno di migliorare la propria autostima, possono ricorrere alla menzogna, raggiungendo persino stati patologici.

In pratica, anche se tutti intorno a lui pensano che sia una questione irrilevante, il bugiardo è convinto che sia una questione critica. Ha una visione distorta, che lo porta a enfatizzare determinate situazioni per acquisire rilevanza agli occhi degli altri e aumentare artificialmente la sua autostima.

In effetti, si è riscontrato che la maggior parte delle persone che mentono inutilmente mentono su se stesse. Ciò indica che il contenuto di queste bugie è un modo di riaffermazione personale, per sostenere una fragile autostima.

- Annuncio Pubblicitario -

3. Confondere la menzogna con la verità

Nella mente della persona che mente inutilmente, i confini tra realtà e fantasia non sono ben definiti. In effetti, i nostri ricordi in senso generale non sono molto affidabili. La nostra memoria è soggetta all’influenza di molti fattori, quindi non è raro soffrire di qualche forma di dismnesia; cioè, i nostri ricordi cambiano nel tempo perché vengono ricostruiti ogni volta che li ricordiamo.

Queste sottili distinzioni tra l’accaduto e le rivisitazioni che facciamo dei fatti possono portare una persona a raccontare cose che non sono vere, ma che nella sua immaginazione lo erano o almeno vorrebbe che lo fossero. Queste persone tendono a rimodellare continuamente il loro passato, quindi le loro versioni dell’accaduto cambiano costantemente man mano che aggiungono dettagli che non sono mai accaduti.

A volte, questa tendenza può diventare così intensa che sembra quasi che la persona abbia ricreato nella sua testa un mondo parallelo, un passato mutevole che si adatta ai suoi bisogni e alle sue convinzioni attuali.

Come comportarsi con una persona che mente inutilmente?

Ovviamente, avere a che fare con una persona che mente inutilmente – almeno dal nostro punto di vista – è spesso frustrante. Ma vale la pena analizzare il loro comportamento dal punto di vista della teoria tripartita della disonestà.

Secondo questa teoria, le persone mentono quando si aspettano che la bugia dia loro un certo valore, credono che le possibilità che gli altri se ne accorgano siano scarse e presumono che il prezzo della menzogna, sia socialmente che internamente in termini di colpa o imbarazzo, sia basso o tollerabile.

Ciò significa che, sebbene ci sembri che una persona menta inutilmente, in realtà c’è una ragione che non possiamo vedere. Pertanto, se vogliamo capirla, dovremmo chiederci perché questa bugia è importante per lei, perché ne ha bisogno o cosa vuole ottenere.

Le persone di solito non mentono inutilmente, quello che succede è che molte volte troviamo le loro ragioni assurde. Se vogliamo stabilire una relazione basata sull’onestà, invece di sottolineare le loro bugie e farle sentire alle strette, potremmo chiedere loro: perché è importante per te?

Comunicare empatia può aiutare quella persona ad abbassare le proprie difese e capire che può dire la verità perché non corre il rischio di essere giudicata o rifiutata.

Fonti:

Hart, C. L. & Beach, R. (2022) Have You Ever Met a Pathological Liar? In: Psychology Today.

Ford, C. V. (1996) Lies! lies!! lies!!!: the psychology of deceit. Washington, DC: American Psychiatric Press.

La entrada Perché una persona mente inutilmente? se publicó primero en Angolo della Psicologia.

- Annuncio pubblicitario -
Articolo precedenteIl libro del Principe Harry ha una data d’uscita: la rottura definitiva si avvicina?
Prossimo articoloMichelle Hunziker riaccende la speranza con Trussardi: “Tutto è possibile”
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!