Machine Gun Kelly protesta a LA per i fatti di Minneapolis

0
- Annuncio pubblicitario -
mgk 1 Machine Gun Kelly protesta a LA per i fatti di Minneapolis

Foto: @ Instagram/ Machine Gun Kelly

Weekend di proteste negli States dopo la morte di George Floyd, l’uomo afroamericano deceduto durante un fermo da parte della polizia di Minneapolis.

Numerose sono state le cebrity che hanno deciso di sfruttare la loro visibilità pubblica per diffondere il messaggio #BlackLivesMatter, tra queste anche Machine Gun Kelly che ha partecipato alla manifestazione di Los Angels.

mgk 2 Machine Gun Kelly protesta a LA per i fatti di Minneapolis

- Annuncio Pubblicitario -


Foto: @ Instagram/ Machine Gun Kelly

- Annuncio pubblicitario -

Il rapper 30enne, che nelle ultime settimane è balzato agli onori della cronaca rosa grazie alla sua lovestory con Megan Fox, ha preso parte al corteo insieme a un gruppo di amici, stringendo tra le mani un cartello con scritto a caratteri cubitali: “Il silenzio è tradimento“.

È stato proprio il tatuatissimo 30enne a condividere sui social le foto che vedete allegate al post, accompagnate dal commento: “Giustizia, al più presto.”

Dopo il licenziamento degli agenti coinvolti nella morte di Floyd, il popolo americano, in rivolta ormai da giorni, chiede infatti a gran voce che questi vengano accusati e processati per omicidio.

- Annuncio pubblicitario -