Lezioni di stile al Royal Ascot 2022, ma dove sono finiti William e Kate?

0
- Annuncio pubblicitario -

Royal Ascot 2022

La settimana che va dal 14 al 18 giugno è molto importante per la corona inglese poiché torna l’appuntamento ippico più atteso dell’anno: il celebre Royal Ascot. Si tratta di un importante evento mondano in cui l’alta società britannica ha l’occasione di sfoggiare tutto il suo estro creativo e stilistico attraverso abiti e cappellini sempre più bizzarri e appariscenti. Purtroppo, com’era già prevedibile, quest’anno non vedremo la Regina Elisabetta indossare uno dei suoi iconici vestiti colorati a causa dei suoi problemi di salute. Ma all’appello manca anche qualcun altro…

LEGGI ANCHE > William e Kate si trasferiscono: cosa li avrà spinti a lasciare Londra?

Il principe Carlo e Camilla di Cornovaglia hanno fatto le veci di Sua Maestà e hanno inaugurato la gara equestre arrivando in carrozza. Anche se il dress code di quest’anno richiede fiori e look eccentrici, l’erede al trono ha rispettato i canoni tradizionali indossando la tuba d’ordinanza e un completo grigio. In linea di massima, tutti gli uomini della famiglia reale hanno seguito lo stile del principe di Galles, scegliendo qualcosa di sobrio ed elegante.

Carlo e Camilla Royal ascot 2022
Foto: Aaron Chown / IPA, Principe Carlo e Camilla di Cornovaglia

 

- Annuncio pubblicitario -

- Annuncio Pubblicitario -


LEGGI ANCHE > La regina Elisabetta ha scelto il verde per il Giubileo, qual è il motivo?



Lo stesso non si può certo dire per le lady di casa Windsor. Beatrice di York, Sophie di Wessex e Zara Tindall si sono sbizzarrite nello scegliere i loro outfit e sono arrivate all’evento con fascinator e cappellini esuberanti. Durante le due giornate di gara hanno alternato vestiti dalle trame floreali ad abiti in tinta unita dai colori delicati creando un tripudio primaverile dall’effetto grandioso. Non mancano certamente look total white, segno distintivo di grande eleganza, come quello scelto da Camilla di Cornovaglia e Beatrice per la seconda giornata del Royal Ascot.

LEGGI ANCHE > Il principe Carlo costretto ad accettare la nuova regola della Regina Elisabetta

Royal Ascot 2022: ecco perché i Cambridge potrebbero non partecipare all’evento

Innumerevoli le teste coronate che sono arrivate nel Berkshire per i primi due giorni del Royal Ascot ma tra le grandi assenze, oltre quella della Regina Elisabetta, si sente quella del principe William e Kate Middleton. I duchi di Cambridge hanno saltato i primi due giorni di gara perché erano fuori per altri impegni: martedì hanno partecipato a una cerimonia commemorativa per celebrare il quinto anniversario dell’incendio della Grenfell Tower, mentre mercoledì il duca ha incontrato la squadra di calcio femminile inglese prima del Women’s Euros 2022. Ma il vero motivo per cui la coppia potrebbe non partecipare all’evento è perché la duchessa è allergica ai cavalli ed è stata lei stessa a confessarlo quando, nel 2009, ha dovuto spiegare perché non gioca a polo.

Royal Ascot 2022
Foto:
David Davies / IPA, Principe Carlo, Beatrice di York
- Annuncio pubblicitario -

Articolo precedente5 luglio 1982…La Partita
Prossimo articoloZendaya è incinta? L’attrice risponde ai rumors
Questa sezione del nostro Magazine si occupa anche della condivisione degli articoli più interessanti, belli e di rilievo editati da altri Blog e dai Magazine più importanti e rinomati presenti nel web e che hanno permesso la condivisione lasciando i loro feed aperti allo scambio. Questo viene fatto gratuitamente e senza scopo di lucro ma col solo intento di condividere il valore dei contenuti espressi nella comunità del web. Quindi…perché scrivere ancora su argomenti quali la moda? Il make-up? Il gossip? L'estetica, la bellezza e Il sesso? O altro ancora? Perché quando lo fanno le donne e la loro ispirazione tutto prende una nuova visione, una nuova direzione, una nuova ironia. Tutto cambia e tutto s’illumina con nuove tonalità e sfumature, perché l'universo femminile è un enorme tavolozza con infiniti e sempre nuovi colori! Un’intelligenza più arguta, sottile, sensibile, più bella… …e il bello salverà il mondo!