Le proprietà del polline: perché fa bene al corpo?

0
- Annuncio pubblicitario -









Una delle principali proprietà del polline è quella di contenere vitamine, minerali, lipidi, acidi grassi ed enzimi, tutte sostanze altamente benefiche per il corpo umano. Si tratta di un prodotto prezioso se pensiamo che un’ape per lavorarne una piccola quantità, impiega 8 ore. Il polline non è l’unico alimento che fa bene all’uomo, spesso lo sono anche molti cibi. Un esempio? I frutti rossi. Scopri qui tutti i loro benefici.

Che cos’è il polline?

E’ probabilmente il prodotto meno conosciuto del mondo delle api, meno noto rispetto ai più famosi come la pappa reale e la propoli. Una polvere sottile di colore giallo, prodotta dalle piante e raccolta dalle api attraverso i fiori per poi utilizzarla all’interno dell’alveare per produrre pappa reale e nutrimento per le larve.
Il polline è un prodotto ricco di vitamine, soprattutto quelle dei gruppi A, B e C infatti spesso viene usato per combattere le carenze vitaminiche.

© GettyImages

Tutte le proprietà del polline

Il polline è tra i prodotti più ricchi di vitamine, sali minerali tra cui il selenio, aminoacidi (ha tutti e 8 gli aminoacidi essenziali), enzimi e sostanze antiossidanti.

- Annuncio pubblicitario -









Visti i diversi principi attivi che contiene, il polline è considerato a tutti gli effetti un tonico ricostituente e rimedio in grado non solo di donare vigore ed energia, ma anche di combattere gli stati di carenza di vitamine e di abbassamento delle difese immunitarie.

Aiuta da una parte a tenere lontani microbi e batteri (proprio come un antibiotico naturale) ma rafforza anche il sistema immunitario, agendo su più fronti per garantirci il benessere quotidiano.

Particolarmente utile poi per migliorare le funzioni intellettuali, ha anche proprietà antiossidanti che permettono di contrastare l’invecchiamento cellulare, rinnovando lo strato più superficiale della cute e combattere disturbi come acne, eczemi, ecc..

In ultimo, ma non per importanza, contribuisce a regolarizzare le funzioni intestinali, combattendo disturbi del colon e promuovendo l’equilibrio della flora batterica intestinale.
Utilissimo per chi è a dieta, riesce a dare una “spinta” al metabolismo per liberarsi dei chili in eccesso e tornare in forma.

© GettyImages

Il polline e i suoi benefici

Il polline d’api contiene molte più proteine rispetto a qualsiasi fonte di origine animale e più aminoacidi in confronto alle uova o alla carne di manzo. Grazie a questa composizione, riesce a ad avere degli effetti importanti sul corpo umano. Vediamo quali.

  • Azione antinfiammatoria

Il polline è ricco di sostanze tra cui la vitamina C, che svolgono una potente azione antinfiammatoria andando ad agire proprio all’origine dell’infiammazione.

  • Proprietà energizzanti

La sua concentrazione di nutrienti ha un effetto immediato sulla nostra vitalità facendoci sentire più attivi ed energici evitando l’azione eccitante del caffè. Proprio per questo è ideale per sportivi e studenti.

  • Azione ringiovanente

Il polline combatte lo stress ed i radicali liberi, stimola rigenerazione delle cellule facendo apparire la pelle più giovane e luminosa.

  • Proprietà disintossicanti

La vitamina B3 (niacina) svolge una funzione di disintossicazione dalle sostanze nocive all’organismo, aiutando a ripulirlo dagli effetti di alcol e droghe.

© GettyImages

  • Azione calmante

Il polline è in grado di agire per combattere depressione, nervosismo e insonnia. Molto spesso questi disturbi sono dovuti alla carenza di vitamine, minerali e amminoacidi specifici che sono necessari per li corretto funzionamento del sistema nervoso. Anche l’umore ne esce notevolmente migliorato.

  • Proprietà snellenti

Il polline aiuta ad accelerare il metabolismo lento, favorendo la perdita dei chili in eccesso. Inoltre, riesce facilmente a smaltire il grasso corporeo anche regolarizzando eventuali squilibri del tratto intestinale.

  • Azione anti-colesterolo

Il polline è un valido alleato per combattere il colesterolo cattivo e prevenirne la formazione, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari.

  • Proprietà protettive

Il polline aumenta i globuli bianchi ed ha proprietà antibiotiche che stimolano la produzione di cellule sane per contrastare eventuale presenza di cellule cancerose. Assumere polline soprattutto durante la stagione invernale è l’ideale per prevenire l’influenza e ridurre il rischio di contrarre influenze stagionali.

Da sapere: il polline va benissimo anche per le donne in gravidanza, o per le mamme che allattano al seno: coadiuva lo sviluppo del sistema nervoso, scheletrico e muscolare, favorendo la produzione di latte materno.

© GettyImages

Ricapitoliamo: quando assumere il polline?

Per fare un rapido recap, ecco tutte le situazioni in cui è consigliato assumere il polline e cominciare un vera a propria terapia.
• Stanchezza
• Cambi di stagione
• Stress psicofisico
• Carenze vitaminiche
• Stitichezza
• Diarrea
• Meteorismo
• Colon irritabile
• Eccessiva magrezza
• Ritardo della crescita
• Convalescenza
• Anemia
• Eczema
• Acne
• Periodo intenso sul lavoro
• Esami in vista
• Quando si fa sport

Da quali sostanze è composto il polline?

Gli scienziati non sono ancora riusciti a riprodurre in laboratorio il polline perché alcune componenti sono impossibili da identificare. Alcuni ricercatori avevano tentato di produrre il polline artificiale, ma quando lo hanno dato alle api queste sono morte, nonostante contenesse tutti gli elementi che generalmente si trovano in natura. Già solo da questo è facile capire quanto sia preziosa e benefica questa sostanza. Pare proprio che il polline sia la fonte più concentrata di vitamine presenti in natura in un singolo alimento. Approfondiamo riguardo la sua composizione:

  • 50% di carboidrati altamente assimilabili
  • 30% di proteine (contiene tutti gli amminoacidi essenziali e 21 dei 23 aminoacidi esistenti)
  • 10% di grassi (inclusi gli acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6)
  • 10% di enzimi, vitamine, minerali, acqua, flavonoidi e sostanze non ancora identificate
© GettyImages

Come assumere il polline

Meglio evitare di assumere il polline la sera perchè avendo proprietà stimolanti, agirebbe nocivamente sulla qualità del sonno. Di giorno è il momento migliore per prenderlo: in genere al mattino, un cucchiaio o cucchiaino è la dose consigliata, a digiuno; se preferisci assumerlo in altre ore della giornata, meglio assicurarsi sempre di essere lontani dai pasti.

La cura ha un tempo stabilito di circa 20 giorni ed in alcuni casi si può arrivare fino ad un mese, ripetendo il ciclo un paio di volte all’anno. Spesso si assume durante i cambi di stagione quando il fisico è debilitato dalle influenze e dai virus dovuti anche al cambiamento di temperatura e luce.

Il polline si può prendere così com’è da solo, facendolo sciogliere lentamente sotto la lingua, oppure con un po’ d’acqua o ancora con un cucchiaino di miele. E’ molto importate conservare il polline durante tutto il periodo di assunzione in un barattolo scuro e lontano dalla luce in quanto si tratta di un prodotto naturale particolarmente sensibile a luce e calore.

© GettyImages

Il polline ha delle controindicazioni?

Una delle prime controindicazioni del polline è il suo essere una sostanza che può provocare allergie. Non tutti quindi possono assumerlo come integratore in tutta tranquillità proprio a causa degli effetti collaterali: i più noti sono bruciore e pizzicore della gola e del cavo orale, gonfiore della lingua, congiuntivite, rinite e altro.

Altre possibili controindicazioni prevedono effetti collaterali sull’intestino, che può generare diarrea o altri disturbi. In questo caso meglio interrompere subito l’assunzione.
In gravidanza se non sei certa circa gli effetti di questa sostanza sul corpo, meglio chiedere il parere del medico. Anche per i bambini molto piccoli, è sempre meglio chiedere consiglio al pediatra.

Dove acquistare il polline?

Il polline è facilmente reperibile nelle erboristerie e in farmacia sotto forma di granuli da assumere a cucchiaini, già porzionato in bustine oppure in compresse. È possibile acquistarlo anche online oppure direttamente da un apicoltore.
L’unica accortezza sarà quella di acquistare polline italiano proveniente da agricoltura biologica per evitare contaminazione da pesticidi.
Purtroppo il rovescio della medaglia è che spesso il polline viene raccolto dalle api su fiori dove sono state spruzzate sostanze tossiche, questo perché le api sono libere di volare ovunque. Ovviamente sarebbe un controsenso assumere un integratore naturale per la salute e ritrovarsi invece ad ingerire pesticidi.

© GettyImages

Confezione da 250g, puro, di alta qualità, senza residui – Vitamine C, B1, B2, B3, Ferro, Zinco e Magnesio.

Confezione da 120g, pure e da agricoltura biologica.

- Annuncio pubblicitario -