Cellulite edematosa: cause, sintomi, prevenzione e rimedi

0
- Annuncio pubblicitario -








Cellulite, pannocolopatia fibro-edematosa, pelle a buccia d’arancio, comunque la si chiami, il risultato non cambia. Questa alterazione dei tessuti comporta inestetismi più o meno evidenti che possono creare non pochi disagi alla persona che ne è affetta. Diffusa principalmente tra le donne, a prescindere dal peso e dalla taglia, colpisce anche una piccola minoranza di uomini e non è soltanto un difetto, ma una vera e propria malattia del sistema circolatorio. Ne esistono 3 stadi e in questo articolo ci concentreremo in particolar modo sul primo, noto anche come cellulite edematosa. Scopriamo insieme di cosa si tratta, i sintomi e le cause, come prevenirla e contrastarla, tenendo bene a mente che il nostro valore e la nostra bellezza vanno ben al di là dei segni presenti sul nostro corpo.

Ma prima di iniziare a leggere, guarda questo video e scopri quali sono i migliori esercizi anticellulite per migliorare la circolazione sanguigna!

Cos’è la cellulite edematosa

Questo particolare tipo di cellulite rappresenta il primo stadio della ritenzione idrica. La cellulite edematosa non comporta particolari disagi poiché è quasi del tutto impercettibile a meno che non facciamo una leggera pressione con le dita sulla zona interessata. Solo così appare quella che è più comunemente nota come pelle a buccia d’arancia. In generale, la cellulite edematosa rende i tessuti più gonfi e meno elastici, ma, non essendo a uno stadio avanzato, costituisce una situazione gestibile e in parte riparabile.

- Annuncio pubblicitario -

Come si forma la cellulite edematosa

La cellulite, a qualunque stadio essa si trovi, è un inestetismo cutaneo che interessa diverse parti del corpo, ma prevalentemente glutei, braccia, cosce e fianchi. È possibile incorrere in questa condizione quando, a livello sottocutaneo, si verifica un accumulo adiposo. Questo addensamento genera delle ostruzioni a causa delle quali le cellule faticano a espellere l’acqua e di conseguenza si gonfiano. Tale fenomeno, noto come ritenzione idrica, genera una pressione sui vasi sanguigni e impedisce la corretta circolazione del sangue. È a questo punto che si assiste alla formazione dell’edema, un ristagno di liquidi mai drenati, e la cellulite fa la propria comparsa sulla pelle.

Cos’è e come si forma la cellulite edematosa© Getty Images

Gli stadi della cellulite

Forse non è noto a tutti, ma sono 3, in ordine di gravità, gli stadi in cui la cellulite può manifestarsi sulla pelle:

Primo stadio: cellulite edematosa.
Cosa implica: gonfiore sottocutaneo, inestetismi non ancora palesi, elasticità e tonicità della pelle piuttosto integre.

Secondo stadio: cellulite fibrosa.
Cosa implica: ispessimento delle cellule di grasso, accumulo di tossine, comparsa della pelle a buccia d’arancia, cute più spessa e dura.

- Annuncio Pubblicitario -


Terzo stadio: cellulite sclerotica.
Cosa implica: moltiplicazione e unione dei noduli, capillari dilatati, comparsa di buchi profondi sulla pelle.

La cellulite negli uomini

Sebbene la cellulite colpisca principalmente le donne, anche gli uomini non ne sono immuni. È stato evidenziato, infatti, che 4 maschi su 10 presentano i chiari segni di questo inestetismo a causa di squilibri ormonali, uno stile di vita sedentario e un’eccessiva assunzione di cibi grassi e calorici.



Edematosa, fibrosa, sclerotica: gli stadi della cellulite© Getty Images

Le cause della cellulite edematosa

La pelle a buccia d’arancia ci affligge in moltissimi, ma ci siamo mai chiesti perchè compaia? A questo proposito, è bene evidenziare che le cause scatenanti della cellulite in generale e di quella edematosa in particolare possono essere di diverso tipo:

  • aumento del tessuto adiposo
  • cattive abitudini
  • patologie come l’ipertiroidismo, il diabete o l’obesità
  • uno stile di vita malsano
  • predisposizione genetica
  • alimentazione sbagliata
  • disfunzioni ormonali (questo può essere un effetto collaterale dovuto all’uso della pillola anticoncezionale)
  • sedentarietà o posture scorrette

I sintomi della cellulite edematosa

Trattandosi non soltanto di un semplice “difetto” estetico, ma di una patologia dei tessuti a tutti gli effetti, anche la cellulite comporta dei sintomi nella persona che ne è affetta. I principali sono: pesantezza, gonfiore e, solo in alcuni casi, persino dolore. Gambe, glutei, pancia e cosce sono le zone più critiche e le principali parti del corpo a riscontrare i sintomi della cellulite edematosa.

Le cause e i sintomi della cellulite edematosa© Getty Images

Come prevenire la cellulite

L’unica forma di prevenzione anticellulite consiste nel rivoluzionare, migliorandolo, il proprio stile di vita. Occorre, dunque, eliminare certe cattive abitudini, integrando quelle buone e capaci di bloccare, sul nascere, questo inestetismo cutaneo. In generale, prendersi cura della propria salute e del proprio benessere è un primo passo per evitare patologie di questo tipo. Vediamo più nel dettaglio quelli che possono essere gli accorgimenti più efficaci per prevenire la cellulite edematosa:

  • Mangiare bene: evitare cibi grassi, preferendo proteine magre (per esempio carne bianca), frutta (mirtilli e agrumi) e verdure (i peperoni sono noti per i loro benefici anticellulite). Questo regime alimentare ci consente di aumentare la massa muscolare, alleviando la pressione sui vasi sanguigni, e comporta un netto miglioramento nella circolazione sanguigna e linfatica di tutto il corpo.
  • Vestire comodi: dì addio a indumenti costrittivi, jeans skinny in primis, e calzature vertiginose che bloccano la circolazione del sangue, favorendo l’accumulo di liquidi sottocutanei.
  • Muoversi: svolgere una regolare attività fisica può essere un’ottima soluzione con cui prevenire e contrastare gli inestetismi della cellulite. Prediligi in particolar modo l’acquagym o gli esercizi a corpo libero e, più in generale, gli sport a media intensità con cui rassodare i tessuti, rafforzare i muscoli e, di conseguenza, agevolare il drenaggio dei liquidi.
  • Bere: l’acqua è uno dei più potenti alleati anticellulite. Bere 2 litri di acqua al giorno aiuta il corpo a mantenere un ottimo livello di idratazione e permette all’organismo di liberarsi delle tossine in eccesso.
  • Cambiare abitudini: oltre alla sedentarietà e ai cibi calorici, occorre disfarsi di vizi particolarmente nocivi come il fumo e l’alcol.
Come prevenire la cellulite© Getty Images

Cellulite edematosa: tutti i rimedi per contrastarla

Qualora la cellulite fosse già comparsa o, peggio, si trovasse a uno stadio avanzato, rendendo vano qualunque atto preventivo, non resta che ricorrere a soluzioni alternative per combattere la buccia d’arancia o, perlomeno, ridurla. Ecco, allora, i principali rimedi anticellulite da combinare a una dieta sana ed equilibrata e a una costante attività fisica:

  • creme al retinolo (acquistala su Amazon a un prezzo speciale!)
  • massaggi linfodrenanti per tonificare il tessuto e stimolare la regolare circolazione sanguigna
  • trattamenti di microchirurgia per sciogliere gli accumuli di grasso e tonificare i tessuti. Vediamo i principali:
    > pressoterapia: massaggio meccanico dall’azione drenante (acquista il kit con spedizione gratuita su Amazon)
    > laserliposi: scioglimento delle concentrazioni adipose
    > ionoforesi: applicazione di un farmaco nell’epidermide con l’uso della corrente
    > mesoterapia: iniezione di un farmaco attraverso gli aghi
I rimedi contro la cellulite© Getty Images

Rimedi naturali contro la cellulite edematosa

Oltre alle soluzioni precedentemente elencate, esistono anche rimedi naturali a cui è possibile ricorrere per combattere contro la cellulite e arginarne la diffusione, come ad esempio:

  • Bardana e tarassaco, due erbe in grado di stimolare la diuresi ed espellere i liquidi in eccesso
  • The di giava e tisana di betulla, bevande ricche di potassio e acidi organici dall’azione benefica sui reni
  • Fanghi d’alga, un trattamento dal potere drenante (comprali comodamente su Amazon!)


- Annuncio pubblicitario -