Recensione Palette Good Vibes di Kiko

0
- Annuncio pubblicitario -









Kiko ha dato vita  alla “Konscious Collection”, una collezione di make up  e prodotti di skincare dall’anima green il cui punto di forza risiede nella scelta di utilizzare un numero minimo di ingredienti che siano il più naturali possibili, pur garantendo performance straordinarie

La Konscious Collection è inspirata al concept secondo il quale “Less is more”: il principio è il ritorno all’essenziale, allo stile minimal che nasce dall’idea che per essere al massimo del proprio splendore  occorre eliminare il superfluo, per entrare in contatto con la nostra naturale essenza è indispensabile ritornare alla semplicità.

L’anima ecofriendly della collezione ha condotto alla scelta consapevole di utilizzare packaging interamente biodegradabili il cui smaltimento comporti il minor impatto ambientale possibile. Nasce da questo spirito la scelta di impiegare nei package una percentuale minima di plastica riciclata derivante da scarti industriali. Ad esempio i pennelli della line Konscious sono realizzati in fibre sintetiche ed il manico dell’eyebrush è realizzato in plastica di derivazione vegetale.

- Annuncio pubblicitario -









La Konscious vegan eyeshadow palette, che recensirò oggi,  è stata progettata con una linea volutamente basice minimal; il package, che ricorda quasi un sasso di quelli che si trovano passeggiando sulla spiaggia, è stato espressamente scelto un design lineare ma molto chic.

Recensione Palette Occhi nr. 01 Good Vibes: Questa palette dalle dimensione pocket,  e dall’allure easy ma chic, è la perfetta alleata per ricreare look basici ma ricercati al tempo stesso. Ho personalmente testato la variante ” 01 Good Vibes”, una palette dalle nuance calde, perfetta con il mio incarnato e il colore dei miei occhi. La palette presenta una tavolozza di 8 colori fortemente ispirati dalle cromie della terra ed una cialda centrale, color oro , che funge da illuminante.

Le nuance disposte circolarmente sono per la maggior parte mat, fatta eslcusione per i toni del marrone scuro e, in minor misura del color carbone che presentano nella loro texture dei micro pigmenti glitter. La palette nasce per ricleare look basici, prevalentemente adatti al giorno, ma, completata con un illuminante iperpigmentato e con una riga di eyeliner, può essere impigata per ricreare look easy adatti anche alla sera. Pur nella sua compatezza la tavolozza colori comprende tutte le nuance utili a realizzare l’ombreggiatura sopra la palpebra mobile, intensificare la base, o realizzare un effetto smokey light nella parte esterna dell’occhio. La cialda color oro centrale è, a mio avviso, la più interessante, quasi una nunace jolly, da applicare su tutta la palpebra mobile per un effetto uniforme ma luminoso, oppure, in alternativa, da abbinare alle nuance dei marroni ricreando il punto luce nella parte interna dell’occhio. La texture della cialda color oro è la più burrosa in assoluto e esprime il suo massimo potenziale se applicata con le dita. Per le altre cialde consiglio l’applicazione con dei pennellini piatti. In generale, e tenuto conto del rapporto qualità prezzo, il payoff delle polveri è buono e la loro tenuta ottima: non ho registrato particolare fallout ed il make è rimasto inalterato per l’intera giornata.

Giudizio complessivo: Devo dire che ho trovato questa mini palette davvero interessante e soddisfacente. L’idea che Kiko si sia conformato alla filosofia eco friendly e abbia adottato formule vegan mi ha stupito piacevolmente. 

Beauty tip: il make up che più amo ricreare con questa palette è un light smokey nei toni della terra illuminato nella parte centrale mediante l’impiego della cialda color oro: una riga di eyeliner ed un tocco di mascara completa il look che conferisce un allure orientaleggiante e vagamente esotica allo sguardo. 

Fashion Tips: A questo make up ho abbinato degli orecchini chandelier di ispirazione Ethno chic montati su un gancio placato in oro rosa. 

© Riproduzione Riservata

L’articolo Recensione Palette Good Vibes di Kiko proviene da Il Giornale della Bellezza.

- Annuncio pubblicitario -