“Meraviglie” di Alberto Angela. Stasera su Rai1 tutti a visitare Castel del Monte e le ville di Palladio

0
- Annuncio pubblicitario -

In questa fase di distanziamento sociale in cui i viaggi sembrano ancora un lontano miraggio, Dio benedica Albero Angela e il suo Meraviglie – La penisola dei tesori. E il suo modo instancabile con cui descrive e ci porta, ancora una volta, alla scoperta dei luoghi più belli nostro paese.

Il programma del divulgatore scientifico più amato dal pubblico italiano, riproposto a partire dal 15 aprile, torna dunque a restituirci la bellezza dello stivale. Nella puntata di stasera – in prima serata alle 21.25 su Rai1 – si risale la penisola dalla Puglia, visitando Castel del Monte e Alberobello, fino alle ville del Palladio in Veneto, passando per le necropoli di Cerveteri e Tarquinia.

- Annuncio pubblicitario -

Con riprese spettacolari di droni, tecnologia 4K HDR ed effetti speciali, Alberto Angela ci racconta una parte della nostra storia attraverso un viaggio virtuale, nei siti patrimonio UNESCO che costellano il nostro paese e che ora ci paiono irraggiungibili. Ma che hanno sempre bisogno, oggi più che mai, di essere tutelati e valorizzati.

 

- Annuncio Pubblicitario -


Prima tappa in Puglia

meraviglie alberto angela

Castel del Monte nei pressi di Andria, in Puglia.

L’itinerario comincia vicino ad Andria, in Puglia, dove si erge imponente Castel del Monte, la fortezza voluta da Federico II di Svevia. La potenza delle simmetrie e il biancore dell’edificio, diventato presto simbolo dell’imperatore ricordato per il suo impulso all’arte e all’incontro tra diverse culture, vengono raccontati anche attraverso lo sguardo del Maestro Riccardo Muti, che in quei luoghi è cresciuto. A concludere la sosta in Puglia saranno i trulli di Alberobello.

Cerveteri e Tarquinia

meraviglie alberto angela



Il Sarcofago degli sposi, custodito al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Il viaggio prosegue nel Lazio dove, attraverso le necropoli di Cerveteri e Tarquinia, Angela ci guida alla scoperta della quotidianità della civiltà etrusca. Quel che rimane oggi di questi centri, che contavano più di 50 mila abitanti, sono solo le tombe nelle quali però riecheggiano ancora le strutture delle antiche abitazioni e grazie alle quali si può ricostruire quel poco di quotidianità di una cultura scomparsa. Non poteva quindi mancare una visita al Museo Etrusco di Villa Giulia, a Roma, dove potremo ammirare il famoso Sarcofago degli sposi e l’Apollo Veio in compagnia di Veronica Pivetti.

Ultima fermata: le ville di Vicenza

meraviglie alberto angela

Villa Almerico Capra, detta La Rotonda.

Ci si sposta verso nord, in Veneto, per visitare le Ville Palladiane che costellano la provincia di Vicenza. Costruite come rifugio della nobiltà veneziana dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio, le residenze sono diventate opere architettoniche di riferimento, tanto da entrare insieme a Vicenza nell’elenco dei siti UNESCO. Si parte dall’eleganza dell’edificio più tipico del Palladio, La Rotonda, modello della Casa Bianca, per arrivare alla più semplice villa di Caldogno. Sarà questa volta Gigliola Cinquetti a darci testimonianza delle meraviglie del paesaggio veneto.

L’articolo “Meraviglie” di Alberto Angela. Stasera su Rai1 tutti a visitare Castel del Monte e le ville di Palladio sembra essere il primo su iO Donna.

- Annuncio pubblicitario -