C’è stato un tempo…

0
C'è stato un tempo
- Annuncio pubblicitario -

C’è stato un tempo in cui la televisione era in bianco e nero. Non tutti potevano dire di averla, ma a tutti piaceva vederla. Ed allora il sabato si andava da qualche parente o al bar per assistere ai programmi più famosi. Nella programmazione non vi erano i reality, i programmi di Maria De Filippi o di Milly Carlucci.



C’è stato un tempo dove la musica non si ascoltava tramite Spotify e dove quella più amata e cantata non era quella dei Maneskin. Erano gli anni i cui sono nati coloro che oggi hanno i capelli brizzolati e vedono i loro figli, o i figli dei loro amici, appassionarsi ai reality ed ascoltare la musica dei Maneskin soltanto tramite Spotify, utilizzando gli smartphone.

C’è stato un tempo…Gli anni 60′ e 70′

Un tempo lontano, ma che ci ha regalato momenti indimenticabili. La televisione, il cinema e la musica hanno rappresentato come sempre, ma ancor più in quel periodo, degli spaccati di vita che hanno mostrato al meglio i cambiamenti politici, economici, sociali e di costume del nostro paese, a volte, addirittura, anticipandoli.

Gli anni 60’/70’, sono stati decenni differenti, complessi, pieni di contraddizioni, ma assolutamente effervescenti dal punto di vista creativo. La Storia, quella con la S maiuscola, si racconta spesso attraverso i grandi eventi, ma per comprenderla al meglio ci può essere di conforto anche l’Arte. Per tentare di “leggere” un po’ meglio quel lungo periodo storico ci affideremo a ciò che la televisione, il cinema e la musica hanno offerto in quegli anni al nostro paese.

- Annuncio pubblicitario -

Argomenti che andremo a trattare

Proveremo questa titanica impresa di rappresentare i grandi cambiamenti avvenuti nei due decenni in questione, partendo da 3 argomenti principali:


La televisione, tra il bianco e nero e l’avvento del colore;

- Annuncio Pubblicitario -


Il cinema, con l’indimenticabile stagione della Commedia all’italiana;

La musica, con la nascita della Canzone d’autore.

Non occorreranno molte nostre parole, faremo parlare i protagonisti, ovvero il suono e le immagini. Presenteremo gli artisti che, con loro ineguagliabile talento, ci hanno regalato squarci artistici passati alla storia. Ci accorgeremo poi, passo dopo passo, di quanto la televisione, il cinema, la musica italiana di oggi siano debitori nei confronti della televisione, del cinema, della musica italiana degli anni 60’e 70’.

Sarà un lungo viaggio, speriamo non noioso, dove verranno presentati coloro che hanno marchiato a fuoco non soltanto quel periodo, ma i decenni futuri. Vi arriveranno notizie e curiosità di personaggi che conoscete molto bene, di quelli di cui avete sentito soltanto parlare e di quelli che non conoscete affatto. Sarà la maniera migliore, speriamo, di far rivivere momenti emozionanti a chi c’era già in quegli anni e di farli conoscere un po’ meglio a chi è nato dopo, anche molto dopo. Augurateci Buona Fortuna e a presto!

Articolo di Stefano Vori

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.