Lea Michele, nuove accuse dall’attice Monica Moskatow

0
- Annuncio pubblicitario -

lea michele monica moskatow Lea Michele, nuove accuse dallattice Monica Moskatow

Foto via web

Non accenna a placarsi la bufera che di recente si è scatenata nei confronti di Lea Michele. Nel bel mezzo delle proteste antirazziste che in questi giorni stanno infuocando tutto il territorio degli Stati Uniti d’America, l’attrice, incinta del suo primogenito, è stata accusata dalla co-star di Glee Samantha Ware di aver avuto atteggiamenti di bulla sul set della fortunata serie TV, ma non solo. In poco tempo diversi colleghi, tutti accomunati dalle loro origini afroamericane, hanno confermato le accuse, aggiungendo ulteriori e tristi particolari.

- Annuncio Pubblicitario -


Dopo qualche giorno di silenzio, giovedì scorso Lea ha affidato a Instagram un lungo comunicato stampa nel quale si è scusata coi colleghi, pur precisando di non ricordare gli episodi che questi hanno menzionato.



Se credeva che le sue parole potessero ripulire la sua immagine, però, Lea si sbagliava di grosso: le accuse nei suoi confronti continuano a fioccare e, durante il weekend, è toccato al Monica Moskatow, attrice scelta come sosia della 33enne in occasione di un party al quale prese parte il cast della serie TV.

- Annuncio pubblicitario -

“Settembre 2009, ero stata scelta per lavorare al party per la premiere di Glee in una scuola superiore.” ha scritto la Moskatow sotto il post di scuse condiviso dalla 33enne su Instagram “Avevano scritturato dei sosia dei personaggi dello show per una performance durante la festa. Io ero la sosia di Rachel Berry.”

“Io non sapevo che il mio personaggio fosse il protagonista, nè chi fosse a interpretarlo. Quando gli attori sono arrivati alla festa e hanno saputo che c’erano dei sosia, Lea è corsa a cercarmi. Quando mi ha trovata ha detto: ‘Oh mio Dio! Non avrebbero potuto scegliere qualcuno di più brutto!”

cory Lea Michele, nuove accuse dallattice Monica Moskatow

Foto: © Vince Flores / kikapress

A consolare Monica ci avrebbe pensato il compianto Cory Monteith che:

“Ha visto dalla mia espressione che c’ero rimasta male e mi ha detto ‘Non darle ascolto. È soltanto gelosa, sei bellissima’. Non dimenticherò mai quel momento.”

- Annuncio pubblicitario -