Olivia Wilde Festival di Venezia

La guerra fredda emersa poche settimane fa tra Florence Pugh e Olivia Wilde continua. Dopo l’annuncio dell’assenza della protagonista di Don’t Worry Darling alla conferenza stampa di presentazione al Festival di Venezia, la regista si è trovata a rispondere a molte domande riguardo la spinosa questione. Inoltre, quando si parla di litigi, i gossip impiegano poco tempo a diffondersi e le teorie dilagano senza freni.

LEGGI ANCHE > Florence Pugh grande assente al Festival di Venezia: ecco perché non ci sarà

Considerando proprio ciò che sostiene una di queste teorie, tra la regista e l’attrice non scorrerebbe buon sangue già da tempo. I dissapori si sarebbero inaspriti poi nell’ultimo periodo, quando Olivia avrebbe tentato di convincere Shia LaBeouf, attore con il quale Florence Pugh avrebbe degli attriti, a rimanere nel cast del film dopo essere stato allontanato dalla produzione. La causa del licenziamento sarebbe da ricondurre ad alcune accuse di violenza domestica e sessuale da parte dell’ex-fidanzata. In un video che ha fatto il giro del web nelle scorse ore, Olivia sembrerebbe prendere le parti di LaBeouf chiamando sarcasticamente Florence, “Miss Flo” e affermando che l’attrice dovrebbe mettere da parte il rancore impegnandosi di più per cercare di fare pace con l’attore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Olivia Wilde (@oliviawilde)

LEGGI ANCHE > Olivia Wilde e Florence Pugh ai ferri corti: è guerra sul set per un divo

Tuttavia, questa storia è stata dedotta dal web a seguito della diffusione video che “incastrerebbe” Olivia. La regista non sembra essere dello stesso avviso: infatti, durante la conferenza stampa della pellicola, ha smentito con forza tutti i gossip che stanno circolando all’impazzata in questo momento. Olivia ha dichiarato: “Florence è una forza. Siamo così grati che riesca venire stasera per il red carpet, nonostante sia impegnata nella produzione di Dune. So bene, come regista, quanto sia pesante perdere un attore anche solo per un giorno, quindi sono molto grata a lei e al regista di Dune Denis Villeneuve per averci aiutato.”

LEGGIA ANCHE > Don’t Worry Darling, Harry Styles: “È stata una bellissima esperienza essere diretto da Olivia Wilde”

Olivia Wilde Florence Pugh drama: “Il web è sufficientemente ben nutrito di gossip”

In conclusione, Olivia ha anche tirato una rigida stoccata al giornalismo scandalistico e alle voci riguardo il triangolo di rancore: “Non sento il bisogno di contribuire; penso che Internet sia sufficientemente ben nutrito“. Perciò, per Olivia Wilde si parla solo di “questioni di lavoro”. Ma c’è del marcio in Danimarca. E non poco: sembra strano che Florence abbia disertato la conferenza stampa a causa di Dune, quando Timothée Chalamet, protagonista della saga di Villenueve, fosse presente sia alla conferenza di Bones and All sia sul red carpet. Nonostante le giustificazioni, i sospetti si fanno sempre più forti.

Poco fa si è tenuto il red carpet antecedente alla visione della pellicola e ancora qualcosa non torna: innanzitutto, Florence è arrivata da sola, mentre Olivia, Harry e il resto del cast sono arrivati quasi contemporaneamente. Inoltre, l’attrice si è trattenuta molto all’ingresso con fotografi, giornalisti e con il resto del cast che l’ha aspettata per salutarla e abbracciarla calorosamente. Stava forse cercando di evitare i due fidanzati? Nonostante le svariate speculazioni, la tradizionale fotografia del cast riunito davanti all’ingresso della Biennale è stata scattata, perciò qualsiasi tipo di attrito sia incorso tra le due è stato messo da parte in favore della professionalità. Non ci resta che aspettare i prossimi giorni per scoprirne qualcosa di più. La partita non si è ancora conclusa.

Buy traffic for your website